ART UN0 su Amazon e cooperative spurie

Amazon Spilamberto: a fianco dei lavoratori sempre e attenzione agli effetti ambientali del nuovo insediamento.


Negli anni passati abbiamo cercato di evidenziare la insostenibilità sociale e ambientale del nuovo insediamento Amazon di Spilamberto.

Ribadiamo che l’operazione non ci ha convinto ma ora saremo al fianco delle lavoratrici e dei lavoratori, dei sindacati perché sia riconosciuta loro dignità e diritti. Era così anche ai tempi della lotta dei lavoratori del distretto carni e alimentare, da Castelfrigo, a Italpizza ad Inalca.

Senza entrare nello scontro interno ad un altro partito: i diritti dei lavoratori valgono sempre, valgono nell’insediamento industriale di casa tua e valgono nella casa accanto alla tua.

Lo abbiamo detto ripetutamente, in questi anni tra false cooperative, contratti pirata, abolizione dell’art. 18 ad opera del Governo Renzi ed una generale scarsa attenzione della politica abbiamo raggiunto vette di soverchieria e disprezzo del lavoro che chiamano in causa tutti. In questi anni abbiamo in ogni modo cercato di sollecitare una discussione su questi temi, e non su altri come le leadership di partito o la candidatura a sindaco di questo o quello.

Ora si entra in una fase nuova, c’è necessità che Istituzioni, partiti della sinistra, del centrosinistra, dell’ambientalismo, movimenti per i diritti civili e la legalità si adoperino perché nello stabilimento Amazon di Spilamberto non si faccia strame di diritti e l’impatto sulla mobilità e sull’ambiente e salute sia mitigato o, meglio, compensato, neutralizzato. Noi saremo a fianco dei sindacati confederali che proprio nei giorni passati hanno organizzato il primo, riuscito, sciopero della filiera Amazon.

Noi saremo a fianco, come lo eravamo anche sulle altre vertenze del distretto carni e alimentare, di chi si batterà perché il nostro territorio non veda altri arretramenti sul fronte dei diritti che oltre che essere ingiusti hanno un effetto negativo sulla qualità e, alla lunga, sulla competitività dei nostri territori. La competitività nei nostri territori va costruita sulla ricerca, sull’innovazione, sulla qualità dei prodotti e non sui salari e sui diritti delle lavoratrici e dei lavoratori.

Gianni Balugani coordinatore di ART UNO,

Informazioni su Condividere Spilamberto

condividerespilamberto@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...