Amazon ci salverà dalle cooperative spurie (27/3/21)

Potrebbe essere un'immagine raffigurante attività all'aperto

In un bel romanzo di qualche anno fa lo scrittore americano James Ellroy metteva in scena il

lato oscuro del potere americano. Le grandi aziende, le grandi dinastie e la politica: ognuno con i propri scheletri nell’armadio e il proprio luccicante splendore da esibire. Fino al fondatore della famiglia Kennedy, arricchitosi con loschi commerci durante la seconda guerra mondiale. Persino Kennedy..

Tranquilli, noi siamo salvi. Ricordatevelo. Prima però due considerazioni su come è stato costruito il grande sogno dei lavoratori delle coop spurie modenesi, ovvero Amazon. Il sogno dei lavoratori è in realtà un incubo dei piccoli e medi commercianti. Secondo il report di Institute for local self-Reliance del 2109 le entrate derivate dalle commissioni sui venditori sono così cresciute, dal (dal 19% del 204 al 30% circa di oggi) che di fatto i venditori locali stanno pagando le vendite fatte direttamente da Amazon dei propri prodotti a marchio Amazon. Sì, avete capito bene, mentre vendete il vostro prodotto state sovvenzionando il prodotto Amazon. Stiamo parlando di 60 miliardi l’anno, più del 20% dell’intero fatturato del gruppo. Cosa vuol dire? Semplice. Se otterrete successo con la vostra impresa sarete penalizzati o inglobati dalla piattaforma, si chiama la Kill zone delle aziende. Solo il 10% delle imprese che vende su Amazon ha più di 5 anni perché le altre sono fallite o assorbite.

In sintesi, le grandi corporazioni americane, Google, Amazon, Facekook controlleranno più dl 30% delle rotte commerciali nel mondo tra meno di dieci anni. L’obiettivo di Amazon parrebbe, cari cittadini, non diventare un operatore commerciale, ma diventare IL COMMERCIO e le merci di questo commercio non saranno solo detersivi, vestiti, telefonini, ma siete voi: le vostre abitudini, i vostri desideri, i vostri bisogni.

Tranquilli, siamo salvi.

Sono anziano, lo ammetto e ricordo quando i liberali accusavano i comunisti di voler un mercato chiuso e dominato dall’economia statale. Per fortuna negli anni la sinistra è diventata liberal e grazie  a Tony Blair, Matteo Renzi, Umberto Costantini e Niccolò Morselli (in ordine di grado e importanza) ha imparato a valorizzare il libero mercato. Ricordo anche però quando un vecchio professore bolognese citando il senatore americano Sherman (1890) diceva che “la concentrazione di potere economico consolida anche il potere politico”. Queste vecchie teorie, chiamate Antitrust, sono finalmente superate e oggi c’è quello che i grandi economisti chiamano Consumer Welfare. E’ semplice: la politica dei prezzi bassi al consumatore prima di tutto, prima dei diritti, prima del sindacato, prima del cottimo imposto ai lavoratori, prima della Costituzione italiana.

Tranquilli, siamo salvi. Noi abbiamo scoperto dal segretario del Pd Morselli che Amazon è venuta per salvare i lavoratori delle coop spurie. Quindi sappiate che appena apriranno ci sarà una migrazione verso Amazon di più di duecento lavoratori, sottopagati e sfruttati da coop finte a fare prosciutti con un accento di dubbia provenienza. Le coop spurie falliranno tutte per mancanza di lavoratori, grazie a Morselli e Costantini. I prosciutti finalmente parleranno il dialetto modenese, al massimo reggiano. Noi saremo liberi e perché poi quei lavoratori scioperavano? Chi se lo ricorda più e francamente non ho più tempo, sta per iniziare la mia serie tv femminista su Prime. Me l’ha consigliata Giuditta Pini.

Franz Moor

Informazioni su Condividere Spilamberto

Spilamberto,Cittadinanza Attiva
Questa voce è stata pubblicata in locale e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...