Da Vignola alla Bassa passando per Spilamberto giù il riscaldamento e stop alle auto vecchie

pexels-photo-221012.jpeg

La Regione estenderà misure antismog anche a 17 Comuni della provincia modenese inferiori ai 30mila abitanti.

Bastiglia, Bomporto, Campogalliano, Camposanto, Castelnuovo, Castelvetro, Cavezzo, Concordia, Finale, Medolla, Mirandola, Nonantola, Novi, Ravarino, San Cesario, San Felice, San Possidonio, San Prospero, Savignano, Soliera, Spilamberto e Vignola.

La Regione estende alcune delle regole anche ai Comuni più piccoli della pianura. Non il pacchetto completo, ma una serie di divieti che vanno a bloccare le attività più inquinanti dal 1° marzo.

Per quanto concerne le auto chi ha vetture più moderne può stare tranquillo, infatti la delibera che verrà approvata lunedì fermerà gli Euro 0 ed Euro 1 dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.30. Si tratta di mezzi privati molto vecchi, immatricolati addirittura prima del 1997.
L’ altro aspetto più rilevante per la vita dei cittadini è il riscaldamento degli ambienti domestici e di lavoro. Si dovrà abbassare il termostato di un grado negli «ambienti di vita riscaldati», con un massimo di 19 gradi nelle case,. L’ input a un inasprimento delle norme ambientali arriva dall’ Unione Europea a causa dei continui sforamenti dei limiti di Pm10 nel nord Italia.

Le polveri sottili rappresentano il problema principale per la pianura Padana nel periodo invernale. Il limite giornaliero da rispettare è di 50 microgrammi al metro cubo per le Pm10. Si tratta di una soglia che non può essere superata per più di 35 volte in un anno. A Modena ad esempio nel 2020 tale soglia è stata superata da cinque delle sei stazioni di rilevamento di Arpae in città e provincia. In via Giardini a Modena ci sono stati 75 sforamenti, al parco Ferrari 58, a Fiorano 48, a Carpi Remesina 57, a Gavello di Mirandola 51. L’ unica ad aver rispettato i 35 giorni è stata quella al Parco Edilcarani di Sassuolo, con 34 giorni fuorilegge. Indicativa per le nuove normative soprattutto la situazione di Gavello: rende l’ idea di come anche nei Comuni al di sotto dei 30mila abitanti smog, in primis le Pm10, siano un problema rilevante.
Rielaborazione tratta da Gazzetta di Modena.

Informazioni su Condividere Spilamberto

Spilamberto,Cittadinanza Attiva
Questa voce è stata pubblicata in locale, nazionale. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...