Miasmi a San Cesario ( ma anche Spilamberto non se la passa bene)

Gente che puzza di cane morto - Home | Facebook

Pubblichiamo la rielaborazione dell’articolo del Carlino sui Miasmi di San Cesario

I miasmi qualche volta, a nostro giudizio soggettivo, si sentono anche a Spilamberto. Buona Lettura CS

Segue testo

Miasmi, Far Pro adegui tutti gli impianti» San Cesario, è la richiesta avanzata nel tavolo tecnico: gli enti chiedono di andare oltre la sperimentazione che non ha risolto il problema.
Questo, in estrema sintesi, è l’ esito del tavolo tecnico che si è svolto ieri mattina tra Comune di San Cesario, Comune di Spilamberto, Arpae e Ausl, per cercare di risolvere appunto il problema dei miasmi che, specialmente nel periodo estivo, invadono spesso il centro di San Cesario.
Il sindaco di San Cesario, Francesco Zuffi, che spiega: «Nel tavolo di ieri è emersa la volontà, da parte di tutti gli enti coinvolti, di alzare ulteriormente il tiro rispetto al percorso di sperimentazione sullo scrubber che si è chiuso nel 2020.

Noi, come enti, avevamo avvallato il tema delle sperimentazioni che erano state indicate dall’ azienda, e che a loro giudizio avrebbero portato a una soluzione della questione. Tuttavia,  non è stato risolto. Abbiamo quindi deciso di formalizzare una richiesta per un adeguamento complessivo dell’ impianto, non più soltanto dello scrubber.

Dopo questo tavolo tecnico, il prossimo passaggio sarà dunque quello di rispondere , alle proposte di adeguamento che sono state avanzate dall’ azienda, attraverso nostre controdeduzioni.  E le richieste che saranno formulate andranno appunto nel senso di un rafforzamento delle misure di adeguamento».

Sul fronte dell’ azienda Far Pro, la proprietà si è riservata al momento di esaminare le richieste che arriveranno dai Comuni di Spilamberto, San Cesario e da Arpae, prima di rilasciare commenti in merito.

Il sindaco di San Cesario Zuffi ha infatti detto: «Io non posso azzardare scadenze in questo senso, anche se è ovvio che cercheremo di dare il più possibile una stretta a tali interventi, concentrandoli nel lasso di tempo della primavera, perché l’ estate è appunto il periodo più critico per gli odori. Tuttavia, posso garantire che siamo determinati a raggiungere l’ obiettivo”.

Rielaborazione articolo di Marco Pederzoli.

Informazioni su Condividere Spilamberto

Spilamberto,Cittadinanza Attiva
Questa voce è stata pubblicata in ambiente, locale e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...