Effetto Trump a Spilamberto ed in Unione Terre di Castelli? (Appunti 2)

Un sostenitore di Trump durante l'assalto al Campidoglio

Col senno di poi  a chi scrive, appare incomprensibile e tutt’ora non facilmente spiegabile , l’auto soppressione in tutta l’Unione Terre di Castelli delle Liste dei Cinque Stelle avvenuta nelle precedenti elezioni comunali.

Il dibattito nazionale da parte dei Cinque Stelle  ora ammette alleanze. Il quadro nazionale legittima il rapporto tra Cinque Stelle e PD. In Italia  alla imminente tornata elettorale per il rinnovo dei consigli comunali, le coalizioni larghe che nasceranno dal PD ai Cinque Stelle, confermeranno questa riscoperta della politica, sia dei Cinque Stelle che del PD che trattava ( tranne Bersani che cercò in tutti i modi di  coinvolgerli) i Cinque Stelle come dei minores  .  Questo “mutamento paradigmatico ” nazionale condizionerà l’agire politico anche a Spilamberto. Come si collocheranno i gruppi locali  dei cinque stelle?  Ricordo che il tentativo di imbarcare a Vignola i Cinque Stelle non è decollato per  questioni tecniche.

A Spilamberto nel 2019 la lista storica della sinistra (quella che esponeva la falce e martello) non ha avuto successo, eppure i programmi della Lista Cittadini per Spilamberto erano sovrapponibili e  distanti dalla lista di centrosinistra. Potevano col senno di poi entrare nella lista Cittadini per Spilamberto.

Il PD, ammesso che sopravviva alle continue scissioni (ad oggi sei in soli 12 anni di vita), ragionevolmente e per stima bonaria è al 18% , i cinque stelle sono attorno al 15% ,la sinistra frantumata  vale unita attorno al 6% ed il centro sommato  (Calenda, Renzi e Bonino) è attorno al 10% Se oggi si dovesse votare a Spilamberto il comune sarebbe contendibile ed il PD  non potrebbe imporre in modo unilaterale  i suoi candidati. Dovrebbe mediare!

Per il centro destra alcuni appunti nel precedente post

Trump si aggira per l’ Unione Terre dei Castelli. Quello  che è successo a Washinton, figlio di un bipolarismo molto, molto violento, pencolerà fino all’ultimo Municipio dell’Impero.

Ci  sarà una contrapposizione violenta che trasformerà gli avversari in demoni e personificazioni del male . La storia ci dice che Il bipartitismo/bipolarismo  porta alla guerra civile. I rischi di una nuova guerra civile americana non sono più soltanto fantasmi consegnati alla storia.

Che fare a Spilamberto e Terre di Castelli? Cercare di tenere il confronto sul terreno del rispetto reciproco, stando molto attenti all’uso delle parole che oggi sono lame affilate. Me lo dico per primo. Perché non è che alcuni sono buoni e gli altri cattivi. Non è, infatti obbligatorio tirarci le pietre perché la pensiamo diversamente. Non avrei mai immaginato che la politica e le istituzioni da luoghi d’incontro stia diventando uno scontro totale!

BoOM

Informazioni su Condividere Spilamberto

Spilamberto,Cittadinanza Attiva
Questa voce è stata pubblicata in istituzioni, locale. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...