Unanimità in consiglio comunale di Spilamberto “La discarica non s’ha da fare”!

Photo by Magda Ehlers on Pexels.com

la Regione Emilia-Romagna ha avviato il procedimento per la gestione dei rifiuti

contenenti anche amianto in località  Via Vulpazza ( Rio D’Orzo)   nel Comune di Valsamoggia, a ridosso delle frazioni di Garofano e Formica di Savignano e  di Vignola distante  pochi chilometri  da Spilamberto.

La Società UNIRECUPERI S.r.l. di Reggio Emilia, vuole realizzare  una discarica di capacità di 1.330.368 tonnellate di rifiuti, quali: scorie da incenerimento; fanghi industriali; rifiuti contenenti amianto Nulla  è  biodegradabile, bensì è il “rifiuto del rifiuto”, destinato a durare, quindi a costituire rischio per l’ambiente e la salute, per sempre. Tale discarica verrebbe realizzata nel “bel mezzo”, della zona di produzione della Ciliegia di Vignola IGP, una delle zone frutticole più rinomate dell’Emilia-Romagna, un’area che si estende tra le province di Modena e Bologna, comprendendo, oltre a Vignola, 28 altri Comuni delle zone pedecollinari.

.Chi scrive non può che essere soddisfatto che il Consiglio Comunale di Spilamberto del 30/11/20  abbia votato all’unanimità un ODG significativo contro la realizzazione della discarica.

BoOM

Informazioni su Condividere Spilamberto

Spilamberto,Cittadinanza Attiva
Questa voce è stata pubblicata in ambiente, istituzioni, locale e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...