Cooperative spurie a Spilamberto anche no!

Photo by Anna Shvets on Pexels.com

L’approvazione all’unanimità della mozione presentata dagli eco-civici  Cittadini per Spilamberto  contro lo sfruttamento dei lavoratori mediante cooperative spurie   

è carica di significati innovativi per il nostro territorio .  La costituzione dell’amministrazione comunale di Spilamberto per eventuali controversie  nelle cause di lavoro, collegata alla cooperative spurie,  segna una svolta politica notevole in Terre di Castelli.

 In passato fu determinante per il movimento antinuclearista il fatto che i comuni  esponessero  cartelli stradali col nome del Comune e sotto la dicitura comune denuclearizzato! Gli atti simbolici in quel caso servirono.  Il Comune di Spilamberto da oggi non è “equidistante “ si schiera, sta da una parte: quella della Costituzione e della Convenzione mondiale die diritti dell’Uomo.

In occasione del conflitto Castelfrigo di Castelnuovo, promossa dalla CGIL,  la posizione del PD, egemone nel nostro territorio unionale,  era sintonizzata all’impronta neoliberista del Jobs Act di Renzi.  Tra i pochi esponenti che si presentarono  davanti allo stabilimento , va segnalato, a loro merito, l’allora assessore Munari ed il vicesindaco Francioso di Spilamberto.  Mentre  nel PD c’era chi ( Matteo Richetti)  chiedeva l’intervento delle forze dell’ordine contro i lavoratori , un altro esponente del PD,  Il senatore Vaccari, esprimeva solidarietà  alle persone in lotta di Castelfrigo.  La teoria preminente tra gli amministratori, però,  era quella della equidistanza, cioè non ci  si schierava né con gli imprenditori, né con i lavoratori  in nome di una presunta terzietà.  Gli amministratori in realtà dovrebbero  stare  dalla parte della Costituzione e della Convenzione internazionale  dei diritti dell’uomo che vieta la schiavitù  sotto qualsiasi forma. Va riconosciuto  che ha aiutato molto questo  cambio di paradigma  il programma della  sindaca Muratori ed anche un po’  le sue risposte alle domande avanzate da Cittadinanza Attiva.  Lo spostamento a sinistra dell’asse politico locale comincia a vedersi.  

 BoOM 

TESTO MOZIONE APPROVATA IL 26 OTTOBRE DAL CONSIGLIO COMUNALE  DI SPILAMBERTO

Oggetto: Costituzione di parte civile del Comune nelle controversie di lavoro con le cooperative spurie.

Vista

la Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo del 10 dicembre 1948 laddove recita:

Articolo 4

“Nessun individuo potrà essere tenuto in stato di schiavitù o di servitù; la schiavitù e la tratta degli schiavi saranno proibite sotto qualsiasi forma”.

Articolo 23

“Ogni individuo ha diritto al lavoro, alla libera scelta dell’impiego, a giuste e soddisfacenti condizioni di lavoro ed alla protezione contro la disoccupazione.  Ogni individuo, senza discriminazione, ha diritto ad eguale retribuzione per eguale lavoro.   Ogni individuo che lavora ha diritto ad una rimunerazione equa e soddisfacente che assicuri a lui stesso e alla sua famiglia una esistenza conforme alla dignità umana ed integrata, se necessario, da altri mezzi di protezione sociale.  Ogni individuo ha diritto di fondare dei sindacati e di aderirvi per la difesa dei propri interessi”.

Osservato

che, nel nostro circondario, sono sempre più frequenti conflitti di lavoro, anche aspri, per contrastare l’utilizzazione delle cooperative spurie, contro le arbitrarie riduzioni della retribuzione dei lavoratori e per l’uso improprio di contratti di lavoro, spesso distanti dall’effettiva attività svolta.

Considerato

che anche un solo abuso è inaccettabile, poiché lede diritti costituzionalmente garantiti, e c che leggiamo di sovente sui giornali di abusi inaccettabili, anche sul nostro territorio.

Il Consiglio Comunale

Impegna l’amministrazione comunale nell’eventualità ci fossero le condizioni previste dalla legge   a costituirsi  parte civile in eventuali conflitti giurisdizionali riguardanti le inadempienze delle cooperative spurie e contro chi potrebbe sfruttare le persone nel nostro comune, poiché frequenti sono gli atti di ingiustizia e le lesioni della dignità umana che stanno  accadendo  nel nostro circondario, gettando una immeritata ombra su tutto il territorio.

Informazioni su Condividere Spilamberto

Spilamberto,Cittadinanza Attiva
Questa voce è stata pubblicata in cittadinanza attiva, locale e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...