Le persone possono avere intitolazioni pubbliche se sono decedute da almeno 10 Anni. Sotto la legge

Nel Consiglio di settembre Niccolò Morselli, segretario locale del PD e capogruppo in Consiglio Comunale della lista sostenuta dal PD , ha proposto l’intitolazione della sala del Torrione a Garau. partigiano e liberatore di Spilamberto. morto alcuni mesi fa.

Premesso che la sala del Torrione ha un nome consono alla sua collocazione, siamo convinti che il partigiano “Geppe”Garau , da vivo, non fosse disposto ad “aggirare” le leggi della Repubblica per ottenere i suoi scopi. Si sarebbe messo in fila ed avrebbe,come tutti, aspettato il suo turno! Per questo stiamo lavorando per proporre una mozione che impegni il Comune a non intitolare alcunché a persone prima che siano passati 10 anni dal loro decesso.

Lista eco-civica Cittadini per Spilamberto.

Legge n. 1188 del 23 giugno 1927.

La legge n. 1188/1927 che regola la materia prevede che l’intitolazione di nuove strade e piazze pubbliche, la variazione del nome di quelle già esistenti, nonchè l’approvazione di targhe e monumenti commemorativi a persone decedute da oltre dieci anni, può avvenire soltanto previa autorizzazione del Prefetto.

Per le intitolazioni, invece, a persone decedute da meno di dieci anni che si siano distinte per particolari benemerenze, è consentita, a norma dell’articolo 4 della predetta legge, la deroga da parte del Ministero dell’Interno al divieto posto dagli artt. 2 e 3 della medesima legge.

Con circolare n. 18 del 29 settembre 1992, il Ministero dell’Interno ha fornito direttive alle Prefetture, – titolari del sopradescritto potere di autorizzazione, a decorrere dal 1° gennaio 1993, – circa il rilascio delle autorizzazioni per intitolazioni di vie, piazze, monumenti e lapidi, scuole ed aule scolastiche o altri luoghi pubblici a persone che siano decedute da meno di dieci anni.

A tal fine l’Amministrazione comunale deve presentare un’istanza allegando la delibera di giunta comunale concernente l’oggetto della richiesta e la planimetria dell’area territoriale interessata. Qualora si tratti di persona non pubblica o di persona deceduta da meno di dieci anni, è necessario allegare anche il curriculum vitae.

Dal Sito della Prefettura di Piacenza Ultima modifica il 30/09/2019.

Informazioni su Condividere Spilamberto

Spilamberto,Cittadinanza Attiva
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...