Tre domande pubbliche ai candidati sindaco di Vignola

domande 5contro la cementificazione di Rio Secco ( Amazon ?)  Cittadinanza Attiv scrive una lettera pubblica ai due candidati a sindaco

di Vignola, ha recapitato ad entrambi  il testo che segue. renderemo pubbliche le risposte dei due candidati.  Cittadinanza Attiva  Buona Lettura CS 

 TRE DOMANDE AI CANDIDATI A SINDACO DI VIGNOLA ( Leggi testo completo Tre domande ai candidati a Sindaco di Vignola

Cittadinanza Attiva e un’ associazione di implementazione del sentimento civico,  iscritta nell’albo delle associazioni dell’ Emila Romagna,  opera nell’Unione Terra di Catelli e nei comuni limitrofi.  Tramite il blog “ Condividere Spilamberto”  gestisce un sistema  social, seguito anche dai cittadini di Vignola .

Per questo rivolge tre domande pubbliche ai candidati a Sindaco di Vignola

domande 2

CONFERENZA DI SERVIZIO SU POLO LOGISTICO DI RIO SECCO  (DPR 127/16)

Nel comune di Spilamberto con  Delibera comunale 44/19, sarà  costruito  un Megacapannone   operante nella logistica. Tale delibera a nostro parere  avrebbe  dovuto  trovare soluzioni, per quanto riguarda l’appesantimento della rete stradale che subiranno  i territori comunali  limitrofi a Spilamberto, coinvolgendoli.

La Direttiva Europea 15/2002, attuata con il D.Ls 234/2007 così recita:  …Gli obiettivi del Piano per questo settore tendono a limitare la diffusione indiscriminata delle aziende e-commerce sul territorio regionale, a ridurre se possibile i flussi stradali e a cercare nuove modalità distributive di minore impatto sul territorio.  Le indicazioni e azioni prevedono: Le aziende e-commerce che si collocano nel territorio della Regione potranno farlo solo a ridosso delle grandi arterie di Comunicazione ( A-Autostrade o B- Strade extraurbane principali). Per nuove localizzazioni sul territorio regionale, oltre a quanto previsto dalla normativa vigente, è richiesta la presentazione di uno studio d’impatto sul traffico, comprensivo della segmentazione per modi di trasporto, dei nodi intermodali coinvolti delle tipologie e classi di emissione dei mezzi che si prevede verranno utilizzati”.

La principale via d’accesso alla lottizzazione prevista nell’area logistica di Rio Secco  (Via Modenese) è di classe C. Inadatta, quindi, all’insediamento di aziende di e-commerce come da direttiva Europea e legge Regionale Applicativa.

E’ stato calcolato da Arpae che il flusso veicolare aggiuntivo, dovuto alla presenza del Polo Logistico , aumenterà in zona le emissioni inquinanti di una percentuale compresa tra il 7% e il 15%, con pm10 fino a un +17% e biossido di azoto fino a +19%.  I documenti prevedono un forte appesantimento del traffico.  indotto con un aumento percentuale relativo ai mezzi pesanti del 22%. Intasamento  di traffico che impatta con una realtà tra le più pericolose di tutto il sistema stradale Emiliano.

Si rende, dunque, necessario  istituire una Conferenza di servizio che coinvolga  l’Unione Terre di Castelli,  ed Comuni limitrofi  per prendere iniziative in grado di  mitigare  l’intasamento del traffico di tutto il sistema della mobilità territoriale   già ora  molto pericoloso.   chiediamo pertanto che Il Comune di Vignola insieme ad  Unione e Comuni limitrofi  si faccia  parte attiva per promuovere una necessaria  Conferenza di servizio.

domande 3

AD  “UGUALE  LAVORO UGUALE STIPENDIO ED UGUALI DIRITTI”. FERMARE IL NEO-SCHIAVISMO

Questo è lo spirito che anima  la nostra Costituzione. Anche un solo  abuso è inaccettabile , ma purtroppo ce ne sono tanti.  Nei conflitti giurisdizionali riguardanti le inadempienze delle cooperative spurie e contro chi sfrutta le persone, il Comune si deve costituire parte civile, poiché troppi sono gli atti di ingiustizia e le lesione della dignità umana che accadono con le cooperative spurie e che gettano un’ombra opaca su tutto il nostro territorio.

domande 4

NO ALLE FUSIONI DEI COMUNI

La politica delle fusioni dei comuni in Italia riguarda essenzialmente micro-comuni. Le fusioni di comuni  la cui somma supera i 15 mila abitanti sono  rare  anche perché in quelle realtà (Comuni superiori ai 15 mila abitanti  i servizi  costano di più e sono più   scadenti ( vedi tra l’altro  studi del Ministero Interni) e   pur apprezzando le dichiarazioni pubbliche dei due candidati, si  chiede espressamente di nuovo l’impegno a non affrontare il tema  nella consigliatura entrante.

Si ringrazio ed in attesa di un riscontro si porgono distinti saluti

Il Comitato Direttivo  di Cittadinanza Attiva

domande una

 

 

 

Informazioni su Condividere Spilamberto

Spilamberto,Cittadinanza Attiva
Questa voce è stata pubblicata in cittadinanza attiva, istituzioni, locale e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...