Spilamberto. Rispettiamo il nostro Cimitero

Il Cimitero di Spilamberto è dedicato a San Rocco, che viene ricordato proprio nella giornata del 16 Agosto.

Per i tanti rimasti in paese in questo ferragosto di coronavirus, la ricorrenza é occasione per visitare il Cimitero, custode di ricordi affettivi e testimone della storia locale, a pochi passi dal centro.

La civiltà di un popolo si misura da sempre da questi luoghi: dalle necropoli dell’antichità, dai mausolei classici, bizantini e rinascimentali, fino ai cimiteri monumentali dell’ottocento e ai sacrari delle grandi guerre.

Questa civiltà ha portato a stabilire intorno ai Cimiteri, anche nelle città più popolose affamate di suolo, le cosiddette “zone di rispetto”: non costruite, verdi, pubbliche, che contemplano un comportamento rispettoso.

Anche a Spilamberto è così, almeno su uno dei quattro lati del Cimitero. Infatti – mentre il lato destro è occupato da orti e pollai, il lato sinistro è trasformato in un parcheggio asfaltato e il lato posteriore è concesso ad antenne 5G – il lato frontale, verso il centro, è ancora un giardino pubblico.

Purtroppo da alcune settimane un turismo selvaggio ha preso questo giardino come ritrovo per consumare alcolici, come dimostrano le bottiglie di birra che riempiono tutti i cestini (carta, plastica e indifferenziato) e che sono lasciate anche per terra (vd. foto).

Tutto questo non è bello e non è degno, ma soprattutto non è bello e non è degno sapere di anziani che, intenti a portare un fiore al Cimitero, devono andarsene a metà del viottolo per paura di questi turisti ubriachi, oltretutto assembrati e senza mascherine (ma forse è il meno).

Sollecitati nella nostra coscienza civica e umana, interroghiamo gli amministratori:

– il Comune di Spilamberto, al pari di altri Comuni vicini, ha regole relative ai parchi pubblici con divieti e multe sul loro uso improprio, ad esempio come latrine?

– il Comune di Spilamberto, nell’ambito della Polizia Municipale dell’Unione, ha previsto un servizio di controllo dei propri parchi, ad esempio ogni sera?

– il Comune di Spilamberto, nel contratto con Hera, ha previsto un servizio di pulizia dei rifiuti nei parchi che dia riscontro degli abusi come quello documentato?

L’anno scorso, di questi tempi, alcuni ragazzi, visto il degrado, pulirono i parchi di Spilamberto volontariamente. Furono esemplari, ma non si può contare sempre e solo sulla buona volontà di cittadini volontari.

Il Comune esiste e riceve tasse per fornire servizi, per i quali dovrebbe avere contratti con istituzioni e fornitori. Allora sia effettivamente presente, controllando che i servizi vengano forniti.

Spinone Spilambertese

 

Informazioni su Condividere Spilamberto

Spilamberto,Cittadinanza Attiva
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...