Vignola Coraggiosa: valori e programmi per Vignola, per l’unità dei progressisti di Paolo Trande

art uno

La politica, specie a livello amministrativo, è il tentativo generale e specifico, quotidiano, di coniugare valori, ideali e programmi concreti.

Solo questo mix può garantire la qualità dei progetti che si presentano ai cittadini. E’ esattamente quello che è avvenuto a Vignola. Articolo UNO Vignola/terre di Castelli per mesi hanno lavorato per verificare se vi fossero le condizioni per riunire la sinistra in una unica proposta e, verificato e realizzato questo, per costruire una più ampia coalizione progressista, ecologista e democratica. Dopo anni di divisioni, di contrapposizioni, di idiosincrasie figlie della stagione passata. Un lavoro appassionante che ha avuto l’esito sperato di <<avvicinare i lontani e riunire i dispersi>>.

E’ l’unica unità possibile, quella che parte dalla probabile condivisione di valori, sfocia in un progetto per la propria comunità e diviene, in ultimo programma di governo sotto la stella del cambiamento necessario. Dopo anni di instabilità, di elezioni anticipate, di impossibilità di pensare a medio-lungo termine ora Vignola ha una reale possibilità di tornare ad essere protagonista con una proposta seria, solida, fondata sui valori dell’uguaglianza e della libertà. Lavoro di qualità e contrasto alla precarietà, difesa dell’ambiente e lotta ai cambiamenti climatici con una nuova urbanistica e mobilità, diritti sociali e civili, una sanità pubblica e universale, in ospedale e sul territorio, per garantire equità di accesso a tutte le cittadine e i cittadini di Terra di Castelli specie dopo la prova della pandemia da Sars-Cov-2, una Scuola pubblica di qualità, una nuova agricoltura sempre meno dipendente dai pesticidi, politiche di genere per superare le differenze salariali e di carico di lavoro, partecipazione e democrazia per riavvicinare le istituzioni ai cittadini: su questo abbiamo costruito la proposta di Vignola Coraggiosa e la coalizione. Su questi valori e propositi abbiamo individuato una interprete affidabile, con una storia di solido riformismo progressista: Emilia Muratori. Come Articolo UNO pensiamo di avere svolto la nostra missione che rimane quella di costruire una nuova sinistra per una nuova società in cui l’unico valore non può essere il profitto, lo sfruttamento smodato delle risorse naturali, la competizione selvaggia tra gli uomini. Una nuova società in cui si confezionano politiche pubbliche, con un forte ruolo diretto dello Stato, che è l’unico modo per contrastare le disuguaglianze, la povertà (da quella economica e quella educativa che spesso ne è la base) e l’inquinamento dell’aria, dell’acqua e della terra.

Veniamo da anni, anche nei comuni, in cui si è detto che <<sinistra e destra non esistono>>, che <<tutta la politica è inutile o addirittura dannosa>>, che <<le assemblee elettive sono un intralcio>> e che non c’è alternativa (il celeberrimo TINA del “there is no alternative”) ai mercati, magari finanziari . No. Non era vero, era un inganno, buono a conservare o aumentare la ricchezza di chi è già ricco, a fermare l’ascensore sociale ad aumentare la distanza tra ricchi e poveri. L’alternativa esiste e si chiama giustizia sociale e ambientale. Vogliamo recuperare le ragioni della democrazia, della interazione con i corpi intermedi, politici associativi, sindacali, economici.

E per fare questo che siamo partiti dalla costruzione del programma che è già frutto di un’interazione feconda con la, per dirla con Don Ciotti, <<società reale>> organizzata e non, con la quale continueremo a interagire per affinare ulteriormente le proposte per Vignola, per la sua Comunità di donne e uomini. Vignola vive una crisi sanitaria, economica e sociale che non consente di “governare pensando ad altro”, che richiede la cooperazione tra tutte le sue migliori forze civiche e politiche, che metta a sistema tutte le donne e gli uomini che hanno a cuore il bene comune, l’interesse generale. Vignola Coraggiosa è la vera novità del campo progressista e democratico, è l’opzione per ogni vignolese che intendere sconfiggere la destra mantenendo l’asse della coalizione progressista e sinistra.

Compagne e compagni di Articolo UNO, della sinistra, amiche ed amici progressisti ecologisti, insieme, uniti per Vignola Coraggiosa, per Emilia Muratori sindaca.

Paolo Trande segretario provinciale ART UNO

vignola coraggiosa

 

Informazioni su Condividere Spilamberto

Spilamberto,Cittadinanza Attiva
Questa voce è stata pubblicata in istituzioni, nazionale e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...