Unione. Elefantiasi burocratica : 3 Convenzioni cancellate perché inutili e prive di fondamento legislativo.

gomma

( Comunicato stampa) Il gruppo del consiglio delle Terre di Castelli “Unione Civica” d’intesa con i gruppi

consigliari di Vignola Cambia, Zocca Civica, Partecipazione Consapevole di Castelnuovo, Amarano di Marano e Cittadini per  Spilamberto ha presentato una mozione che  Il consiglio dell’Unione Terra di Castelli ha approvato nella seduta del 14/5/20. Una mozione di rilevanza quasi storica, che impegna l’Unione ad abolire  con procedura d’urgenza  n° 3 convenzioni fantasma. Le Convenzione sono gli strumenti che sono alla base del funzionamento e del rapporto tra comuni ed Unione. Sono accordi costituenti dell’Unione Terre di Castelli che  agisce per deleghe (Convenzioni)  di potestà  di pertinenza dei Comuni.

Le convenzioni fantasma che dovranno essere cancellate con un iter molto complesso,  sono : “Consiglio tributario “ ( Soppresso dal DL 6 Dicembre 2011 n°201); “Procedura di decentramento, nell’ambito del trasferimento delle Competenze del Catasto ai Comuni” ( Non operativa); “Riscossione tassa smaltimento rifiuti solidi urbani” ( Mai attuata per modifiche normative intervenute).

La loro esistenza concorre all’elefantiasi dell’Unione, crea confusione tra i cittadini e   l’abolizione delle  tre  convenzioni si configura come un atto di igiene burocratica.

Mauro Smeraldi di Vignola Cambia e del gruppo consigliare Unionale “ Unione Civica “ dichiara:” Siamo consapevoli di quale brutale versione di tendenza  rappresenti la cancellazione della  di tre convenzioni fantasma. Per garantire un futuro all’Unione serve, infatti, una attenta revisione di tutte  convenzioni per ridurne il numero ( Oggettivamente eccessivo) e renderle più chiare e leggibili” .  Il Consigliere Federico Ropa di Unione Civica non nasconde la soddisfazione mentre afferma: “Alcuni anni fa era impensabile immaginare   la possibilità di compiere un’azione di cancellazione di una norma che in realtà non c’era. Per questo ringrazio tutti i Consiglieri dell’Unione per il Voto alla mozione. Da oggi il progetto anti-burocrazia non è solo dei civici ma di tutto il Consiglio”.

gomma due

Nota aggiuntiva (CdR) uno. Con questa mozione si dimostra che l’Unione è riformabile. Ed il ceto politico farebbe bene ad accelerare il dibattito sulla sua riformabilità, prima di venire travolti da una crisi delle Unioni che è generale.

Nota due. Il coordinamento a bassa intensità delle liste civiche comincia a produrre frutti. E che frutti!

Nota tre  se fosse possibile obbligheremmo tutti i nostri politici a leggere alcuni studi sullo stato delle Unioni! Sarebbero utili per cominciare in itinere a mettere in campo, procedendo per tentativi ed errori, una riforma necessaria dell’Unione!

 Nota quattro.  Siamo fieri come lista eco-civica  di “Cittadini per Spilamberto” di avere    posto in problema al nostro consiglio comunale  e contenti di avere ottenuto accoglienza da parte di tutto il Consiglio Comunale di Spilamberto.

Informazioni su Condividere Spilamberto

Spilamberto,Cittadinanza Attiva
Questa voce è stata pubblicata in istituzioni, locale, Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...