Sinistra Italiana.Amazon di Spilamberto e dichiarazione del Sindaco.

fiori due

Sintesi del Comunicato di Sinistra Italiana Unione Terre di Castelli Buona Lettura CS

Sinistra Unione Terre di Castelli ha espresso a suo tempo la propria contrarietà all’insediamento di un Centro Logistico previsto nel Comune di Spilamberto per ragioni di metodo e di merito.
Di metodo per la scarsissima e frettolosa discussione su un tema tanto problematico sia sul piano ambientale che urbanistico. Lo avevamo segnalato così come avevamo evidenziato la necessità di aggiornare il VAS, vecchio di dodici anni, ma solo l’intervento della Provincia ha convinto a procedere in tale direzione.

Di metodo poi perché per una decisione che ha inevitabili ripercussioni sui Comuni limitrofi, l’Amministrazione spilambertese ha evitato di coinvolgere sia gli altri Comuni, sia l’Unione Terre di Castelli.(…) 
Di merito perché l’emissione di gas serra in un contesto ambientale già gravemente compromesso aumenterà. Anche al netto della drammatica emergenza COVID-19 i dati epidemiologici sulle malattie respiratorie croniche e sui tumori ad esse annessi stanno a dimostrare che occorre intraprendere scelte sulla mobilità e sulle politiche merceologiche di altra natura. Davvero non capiamo cosa c’entra questo con il futuro “green”.

Di merito perché le condizioni di lavoro che in questi anni abbiamo riscontrato nella logistica sono tutt’altro che buone, sia a livello salariale che di ritmi e di qualità del lavoro e perché la sudditanza rispetto alle multinazionali protrattasi in questi anni e sostenuta anche da diverse amministrazioni locali deve essere superata,La si smetta dunque con questi richiami all’occupazione che spesso sono evanescenti e spesso non vanno al di là di qualche anno per lasciare disoccupati e aree desolate e desolanti.

Sinistra Italiana Terre di Castelli è però un partito responsabile e prende atto che l’Amministrazione di Spilamberto ha avuto nelle elezioni di maggio scorso il sostegno elettorale dei propri cittadini.
Bene. Si proceda allora e ci si assuma la responsabilità delle scelte compiute. Dichiarare che ormai è troppo tardi, ce lo consenta il Sindaco, è uno “schiaffo” verso chi aveva chiesto di potere approfondire la questione con un coinvolgimento più largo. Altrimenti è lecito pensare che si è agito in presenza di condizioni di emergenza o urgenza e, davvero, di questi tempi, stonerebbe assai.

Si proceda e si sappia che questo Paese muore anche della distanza fra le parole e i fatti, fra le parole che occultano i fatti o li trasformano in giochi di prestigio.
Queste scelte vanno in direzione contraria a quello che è stato scritto in questi anni su tanti programmi elettorali, agli ordini del giorno sui cambiamenti climatici, alle dichiarazioni magniloquenti sulla rigenerazione del suolo.
Non è un caso che gli ecodem si siano inabissati come i pozzi scavati dalle “tanto necessarie” trivelle.
Ebbene questo scarto, questo andare in direzione contraria alle tante declamazioni, questa subalternità al modello neoliberista non siamo disposti ad accettarli, specie in un tempo in cui il “durante” prefigura il “dopo”. Se non si prende atto che va superata con forza la fase tatcheriana, tutto diventerà molto difficile. Almeno per la Sinistra.

Informazioni su Condividere Spilamberto

Spilamberto,Cittadinanza Attiva
Questa voce è stata pubblicata in ambiente, locale, Senza categoria e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...