Spilamberto. Amazon(?) “Errare humanum est,perseverare autem diabolicum”. Più ossigeno

mascherineNessuno, qualche mese fa, avrebbe immaginato che, di lì a poco, sarebbe stato diretto protagonista di un’emergenza simile, che avrebbe vissuto in una di quelle distopie descritte nella science fiction del XX secolo.

E invece ci ritroviamo qui, oggi, ad esperire sulla nostra pelle una tragedia di caratura mondiale, dalla quale, si dice, usciremo tutti cambiati. Basta farsi un giro sui social per leggere post che inneggiano al rinvigorito senso di solidarietà, al piacere di stare in famiglia, all’attenzione per quelle attività troppo spesso bypassate per il poco tempo a disposizione. Si moltiplicano le iniziative per sostenere i più deboli e il volontariato cresce ogni giorno: persone che rinunciano alla sicurezza delle proprie abitazioni per tendere una mano a chi è più fragile e bisognoso.

Si leggono riflessioni sui veri valori, su ciò che davvero conta, ma anche sugli errori compiuti in passato, come la superficialità con la quale abbiamo trattato il nostro pianeta.

mascherine tre

D’altronde, è nota l’espressione ciceroniana che descrive la storia come “lux veritatis” e “magistra vitae”. Riflettere sugli accadimenti e cercare di comprenderli aiuta ad affrontare il futuro, a cambiare prospettiva, a mettere in campo metodologie e pratiche migliori. 

Tutti, dunque, paiono aver compreso. Tutti, forse, meno uno. Il sindaco Costantini, evidentemente, non sembra aver appreso nulla da questo disastro epocale e, mostrando un’ostinata coerenza, prosegue come un caterpillar con la sua sciagurata decisione politica di aprire un polo logistico nell’area di Rio Secco sud. Accettare il polo logistico a Spilamberto, in un’area ancora vergine, come se fosse un’opportunità “ancora più necessaria di prima” per creare posti di lavoro, è in netto contrasto con quanto l’amministrazione sta facendo ora con la raccolta fondi per sostenere le attività del paese. Come può il sindaco non capire che questa decisione affonderà il piccolo commercio, incapace di reggere una concorrenza così importante e potente, aperta h 24?  Lo sforzo richiesto alle imprese locali è enorme ed è a loro che deve andare tutto il nostro sostegno. I commercianti rendono sicuro e vivace il nostro centro storico, portano lavoro e pagano le tasse qui, in Italia, non certo in Irlanda!

mascherine due

 

Diciamolo chiaramente: noi non siamo ciò che diciamo, ma siamo ciò che facciamo. E questo sindaco pare essersi schierato con i poteri forti di un colosso che sta uccidendo il piccolo commercio e causando l’involuzione antropologica delle persone. E ha preso posizione contro la salute del proprio territorio, incurante della drammatica situazione ambientale nella quale vige la Pianura Padana, delle morti premature provocate dall’inquinamento, del traffico, dalle conseguenze spesso mortali. Non va trascurato, infatti, che gli ipotetici posti di lavoro saranno probabilmente anche di corrieri a partita IVA, pagati pochi euro all’ora a consegna, che si metteranno in strada e correranno all’impazzata!

Quello che non ha fatto il coronavirus in termine di morti, rischia di farlo l’aumento di polveri sottili, poiché ciò che verrà costruito sarà una sorgente di smog senza precedenti.

In questo frangente di buio e dolore, Papa Francesco ha pronunciato una frase rivelatrice: “pensavamo di rimanere sani in un mondo malato”. Molti studiosi hanno messo in luce la possibile relazione esistente fra concentrazioni di Pm10 e diffusione dell’epidemia; il particolato fine, infatti, sarebbe un ottimo vettore per la proliferazione delle infezioni virali. Ma questo non sembra scalfire la sicurezza del nostro Sindaco, imperturbato ed imperturbabile.

Abbiamo la possibilità di far guarire la terra con pensieri e metodi nuovi. Abbiamo la possibilità di scrivere una nuova storia. Abbiamo la possibilità di essere finalmente fieri della nostra appartenenza al genere umano. Non gettiamola al vento, o saranno le nuove generazioni a pagarne le conseguenze.

Per salvaguardare la salute dei cittadini, si è fermata l’Italia intera. Spilamberto, invece, sembra “andare avanti”, contro ogni buon senso.

Comitato Più Ossigeno

Vedi anche post Lista Cittadini di Savignano e  post Sinistra Italiana

Informazioni su Condividere Spilamberto

Spilamberto,Cittadinanza Attiva
Questa voce è stata pubblicata in ambiente e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...