Spilamberto e variante di Rio Secco ..cara Amazon ti scrivo…

goliaNon si sa ancora cosa succederà nei lotti di Rio Secco di Spilamberto e non si sa neppure chi verrà. Tutto è indeterminato ed incerto.. però alcuni lavori sono già partiti. Ecco dunque che con una lettera di stile Gandhiano  Maddalena Vandini e Fiorella Anderlini, due maestre di scuola primaria, tra le animatrici del comitato che è per il No alla Variante Rio Secco ( Più Ossigeno),  scrivono alla responsabile di Amazon?  Sotto il testo integrale che ci convince molto.  Buona Lettura CS 

Gentilissima dott. Mariangela Marseglia ,
siamo alcuni dei 453 cittadini di Spilamberto che hanno firmato la petizione per la difesa della salute contro la variante Rio Secco Sud di Spilamberto di Modena per la costruzione di un magazzino di logistica. Un complesso alto più di 15 metri, di 40 mila metri quadrati su una superficie di 126 mila mq che dista 2,5 Km da due centri Abitati (Spilamberto e San Vito) con un assetto stradale di area C.

Da almeno due anni secondo indiscrezioni giornalistiche Amazon, la Ditta che Lei amministra, dovrebbe insediarsi nel nostro territorio. Non esistono certezze in merito ma nemmeno smentite, per questo ci rivolgiamo a Lei in qualità di Country Manager di Amazon in Italia chiedendo conferma.

Siamo molto preoccupati perché il previsto aumento di Pm10 ed ozono dovuto al traffico, soprattutto di mezzi pesanti in una realtà già molto malata come la nostra, andrebbe fortemente a minare la salute ed il benessere dei nostri cari, soprattutto bambini. Viviamo in un paese di 13 mila abitanti in provincia di Modena, ricco di eccellenze agroalimentari come il nocino, gli amaretti, l’aceto balsamico tradizionale, il parmigiano, la vacca bianca modenese, il lambrusco e gli alberi da frutto. Siamo sì a 6 chilometri dall’autostrada ma con infrastrutture che, come conferma lo stesso Prit 2025 della Regione, non sono idonee né in grado di supportare il previsto aumento del traffico di 2032 veicoli al giorno.

Siamo in un’area, quella della Terra dei Castelli, che già rileva quasi il doppio di incidenti rispetto all’intera provincia di Modena, ma soprattutto dobbiamo convivere quotidianamente con alti valori di polveri sottili.

Siamo pertanto a chiederle, come accennato sopra, se corrisponde al vero che la sua Ditta sia intenzionata ad insediarsi nel nostro Comune. In caso affermativo, le chiediamo di darsi la possibilità di confrontarsi con noi e magari desistere da questa decisione mettendo al primo posto i temi della salute, dell’ambiente e della sicurezza.

Facendo nostro il suo motto “quando c’è la volontà, si trova la strada” valutiamo che anche questa breve lettera possa avere una qualche efficacia affinché si attuino le migliori condizioni di sviluppo per la sua azienda, trovando soluzioni adeguate senza incidere in maniera negativa sulla nostra cittadina.

Fiorella Anderlini  Maddalena Vandini

lettera amazon

Informazioni su Condividere Spilamberto

Spilamberto,Cittadinanza Attiva
Questa voce è stata pubblicata in ambiente, cittadinanza attiva, Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...