Modena le polveri sottili “doppiano” la soglia limite. Qui ci si ammala di brutto!

no smog

Stupefacente la resilienza della popolazione: lo sa, incassa e non compra neppure le

mascherine protettive dei bambini e non si rivolta.   Ecco un rielaborazione di un post di ModenaToday. Buona Lettura CS 
Caduta anche la soglia ‘psicologica’ dei 100 microgrammi di concentrazione delle Pm10. Il dato di 103 microgrammi per metro cubo è stato registrato alla centralina Giardini di Modena ed è il più alto registrato nelle prime due settimane del nuovo anno, 14 giorni vissuti ‘pericolosamente’ quasi costantemente al di là delle soglie di legge.

Dopo Modena i valori più alti registrati ieri da Arpae sono stati quelli di Parma e Reggio Emilia, con massimi rispettivamente 93 e 94 microgrammi registrati rispettivamente in Cittadella e in via Timavo.
La concentrazione delle polveri è schizzata in alto anche a Bologna. Va male anche a Ferrara e Piacenza, sempre con 80 microgrammi e peggio è andata in Romagna, tra Rimini (81 microgrammi) e Forlì-Cesena (84),
A Bologna, dove a differenza di altre città non sono scattate le misure di emergenza, siamo comunque già a nove giornate di polveri fuori legge nel nuovo anno, con la centralina di Porta San Felice in rosso per ben otto volte.
Ma in regione, Romagna compresa, ci sono diverse centraline già oltre i dieci sforamenti, 11 quella di via Flaminia a Rimini, sempre 11 via Giardini a Modena e Giordani-Farnese a Piacenza.
190121

Informazioni su Condividere Spilamberto

Spilamberto,Cittadinanza Attiva
Questa voce è stata pubblicata in ambiente, locale e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...