Rio Secco.Più Ossigeno risponde al sindaco: 40 capannoni e 400 posti di lavoro? Assai ipotetici!

templari 2

Di seguito comunicato stampa di risposta al Sindaco di Spilamberto circa le sue affermazioni apparse nei mezzi di comunicazione: Buona Lettura CS

In questa settimana post natalizia dove i titoli dei giornali hanno riportato quotidianamente le alte concentrazioni di polveri sottili e l’estensione delle misure di blocco del traffico, si è aggiunta la notizia che il nostro sindaco “tira dritto” sulla Variante Rio Secco.

Tira dritto incurante delle firme sottoscritte dai suoi cittadini non più disposti a rimanere passivi e ad accettare un’idea di sviluppo che sembra basarsi più sul profitto privato che sul benessere collettivo. Un’idea di sviluppo che ha i propri capisaldi nella cementificazione, nell’aumento del traffico, degli inquinanti e delle malattie.

Egli afferma che la discussione in consiglio comunale è stata ampia e non risale agli ultimi mesi nei quali si è realizzata la raccolta firme. In realtà, omette alcuni punti fondamentali. Tutto il progetto viene approvato la prima volta nel luglio 2018 con la previsione di essere attuato già nei mesi successivi, ma riceve un primo brusco arresto per la mancata compilazione della VAS. Lo stesso progettista riteneva ”che le modifiche introdotte dalla variante al piano in oggetto” fossero ”di modesta entità” nonostante la mutata situazione dovuta al nuovo unico magazzino logistico.

aria pulita

A maggio 2019 la Provincia di Modena approva il nuovo parere ambientale VAS, vincolante per impresa e Comune, e così si ritorna in Consiglio per l’ultima Delibera del luglio 2019 con ben 9 delle 16 tavole di progetto variate (7 a carico dell’impresa e 2 di pertinenza comunale).

Costantini definisce inoltre l’area in questione “già inquadrata come produttiva”, nella quale sarebbero sorti fino a quaranta capannoni. Questa affermazione non è totalmente corretta. Infatti, se è vero che l’area è produttiva, è altrettanto vero che poteva essere riconvertita a terreno agricolo. Inoltre, non c’è traccia di presunte domande per la realizzazione di quaranta capannoni.

Costantini continua a mescolare le carte mettendo sullo stesso piano ciò che potrebbe essere da ciò che è! L’unico progetto reale è quello che porterà ad un fabbricato di estensione pari al nostro centro storico, intorno al quale ruoteranno più di 2000 veicoli con un consistente aumento di traffico ed inquinamento.

Perché il sindaco non è chiaro su questi aspetti? Perché continua a glissare? Ci spieghi come può aver firmato l’accordo a Bruxelles e, contemporaneamente, aver dato il via libera ad un progetto le cui conseguenze vanno nella direzione opposta a quella del Patto dei Sindaci sul clima per la riduzione degli inquinanti e lo sviluppo di una mobilità sostenibile. Ci spieghi dov’è la sua coerenza, perché noi vediamo solamente comportamenti contraddittori.

pulita omega

L’ultimo aspetto che intendiamo precisare riguarda il lavoro. I 400 posti di cui il sindaco parla e sull’altare dei quali sta immolando un’intera comunità, sono presunti, non certi. Sappiamo, dati alla mano, che la logistica sta intraprendendo la via della robotizzazione e che queste realtà lavorative non sono certo famose per i diritti e le tutele che garantiscono ai loro lavoratori. L’Emilia Romagna ha un tasso di disoccupazione record del 4,8 %, il più basso del Paese.

Dov’è dunque quella disperata necessità di lavoro di cui parla il sindaco, che lo ha portato a sacrificare il bene più prezioso dell’essere umano, ovvero la sua salute e sicurezza?

La scelta di questa giunta è distante in modo abissale dai valori nei quali crediamo. Ci colpisce il fatto che la maggioranza sia composta da giovani che dovrebbero tenere al loro futuro più di chiunque altro e che, un domani, dovranno rendere conto delle decisioni scellerate di oggi.

Il Comitato Più Ossigeno è sorto con l’obiettivo di difendere la salute della nostra comunità e non ha colore politico. Chiediamo al sindaco Costantini di risponderci nel merito delle questioni senza tirare in ballo offensive allusioni politiche che, con tutta onestà, non ci appartengono. Noi abbiamo dati scientifici che avvalorano la nostra posizione e acuiscono le nostre preoccupazioni: se il sindaco ha dati contrari, ce li mostri e argomenti dettagliatamente il proprio punto di vista.

IL COMITATO PIU’ OSSIGENO di Spilamberto
https://www.modenaindiretta.it/spilamberto-polemiche-comitati-opposizioni-sullo-stabilimento-amazon-video/

Informazioni su Condividere Spilamberto

Spilamberto,Cittadinanza Attiva
Questa voce è stata pubblicata in ambiente, istituzioni, locale e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...