Buoni ultimi. Coltivare cannabis per uso domestico non è più reato ( Forse?).

cannabis due

Un atto di civiltà ed intelligenza sociale che danneggia le organizzazioni mafiose. Ho sempre davanti agli occhi lo sguardo perso di A.S. professoressa di fama mondiale nel suo settore. Era stata operata al cervello, pativa di dolori tremendi e solo la cannabis alleviava il dolore. I medicinali la rimbecillivano e basta!Quando la conobbi, era separata con due figli ed il fardello di una grossa preoccupazione: cosa dire ai figli piccoli, se per caso la Polizia si fosse presentata a casa per colpa di quelle benefiche pianticelle di cannabis, esposte dal balcone di casa, dove si intravedeva Piazza Santo Stefano in Bologna?  La pianta fu poi legalizzata per usi sanitari, non era, però, sufficiente alla bisogna ed ora  A.S. se vorrà potrà coltivarsela. Dopo questa sentenza  bisognerebbe legalizzare la cannabis. Servirebbe un referendum abrogativo, con una risposta tale che non ci siano più dubbi sul volere del popolo italiano.  I Guadagni derivanti dalla legalizzazione potrebbero essere utilizzati per la ricerca e per rendere universale il nido per la prima infanzia.

cannabis uno

Da oggi non costituirà più reato coltivare, in minima quantità e solo per uso personale, la cannabis in casa: è la pronunzia epocale delle sezioni unite penali della Cassazione, il massimo organo della Corte. Il 19 dicembre scorso, infatti, è stato deliberato per la prima volta che “non costituiscono reato le attività di coltivazione di minime dimensioni svolte in forma domestica. Attività di coltivazione che per le rudimentali tecniche utilizzate, lo scarso numero di piante ed il modesto quantitativo di prodotto ricavabile appaiono destinate in via esclusiva all’uso personale del coltivatore“. Viene propugnata così la tesi per cui il bene giuridico della salute pubblica non viene in alcun modo pregiudicato o messo in pericolo dal singolo che decide di coltivare per sè qualche piantina di marijuana.  Adesso comunque sia la politica faccia il suo dovere produca una legge chiara. BoOm

cannabis tre

 

Informazioni su Condividere Spilamberto

Spilamberto,Cittadinanza Attiva
Questa voce è stata pubblicata in istituzioni, nazionale e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...