20. Spilamberto: aumento delle tasse e scarso spirito Costituzionale. Non a nostro nome!

cittadini logoLista eco-civica “Cittadini per Spilamberto” non presenterà emendamenti al Bilancio 2020.  E’ contraria all’aumento delle tasse e denuncia la scarsa sensibilità costituzionale della mancata progressività delle imposte. Pubblichiamo la nota con la quale spieghiamo le ragioni per una scelta simbolicamente molto grave. Sotto le osservazioni. Buona Lettura CS

Al Sindaco di Spilamberto
Umberto Costantini

Al Presidente del Consiglio Comunale di Spilamberto
Elena Fontana

Ai Capigruppo del Consiglio Comunale
Niccolò Morselli
Maurizio Forte

Oggetto: Bilancio 2020 del Comune di Spilamberto

Per cortesia istituzionale informiamo che in occasione del Consiglio Comunale del 20 dicembre 2019 la lista eco-civica “Cittadini per Spilamberto” porrà la Pregiudiziale ai sensi dell’art. 40 del Regolamento del Consiglio Comunale per posticipare la data della discussione del Bilancio di Previsione 2020. La nuova Legge di Bilancio , secondo indiscrezioni giornalistiche (Vedi Repubblica del 7 Dicembre), sarà approvata presumibilmente il 28 Dicembre 2019 e, soprattutto questa volta, serve tempo per comprendere quali saranno le ricadute sui bilanci dei singoli Enti Locali. Non a caso Enti Locali importanti come il Comune di Modena e Carpi hanno calendarizzato l’approvazione del Bilancio per il mese di Febbraio 2020.

In merito all’ addizionale IRPEF, pur condividendo la proposta di elevare a 13 mila euro l’esenzione dell’imposta, siamo però a chiedere al sindaco di Spilamberto, dottor Umberto Costantini, in qualità di rappresentante della Giunta comunale, di rispettare l’impianto e l’impostazione vigente che si concreta attraverso aliquote progressive. Si tratta di dare seguito, onorare, adempiere ad una sensibilità Costituzionale che siamo certi appartenga anche al Nostro Sindaco, a tutta la Giunta e a tutto il Consiglio Comunale. Recita infatti l’ Articolo 53 della nostra Costituzione : “Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva. Il sistema tributario è informato a criteri di progressività”.

Siamo impossibilitati a proporre un emendamento secondo le condizioni poste dall’ art. 12 del Regolamento comunale di contabilità armonizzata laddove impone che gli emendamenti che prevedano maggiori spese , “dovranno indicare i mezzi di copertura finanziaria”.
Se proponessimo emendamenti infatti, correremmo il rischio di riconoscere indirettamente corretto l’impianto complessivo della Manovra, al contrario è lo spirito profondo della Manovra stessa che noi non condividiamo.

Entrando nella logica emendativa avvalleremmo un aumento della tasse che non ci convince. Pensiamo che il maggior gettito di 218 000 euro  dovuto all’ aumento dell’addizionale IRPEF, si sarebbe potuto trovare con una ragionata revisione della spesa. Compito questo che è di competenza della Giunta. Il mese di Gennaio, potrebbe essere utilizzato dalle SSLL a questo proposito.
Abbiamo giurato fedeltà alla Costituzione e concludiamo, perciò, con un accorato appello: “Non facciamo strappi alla Costituzione, rispettiamo anche l’art. 53 della stessa”!

Spilamberto 9/12/2019                                                            

Cordiali Saluti . Il consigliere della    lista eco-civica  Omer Bonezzi 

Informazioni su Condividere Spilamberto

Spilamberto,Cittadinanza Attiva
Questa voce è stata pubblicata in istituzioni, locale e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...