Comune di Savignano e TAR. Si aprono inedite prospettive

Savignano finita

Savignano, respinto il ricorso dell’ ex candidata Carmignano, così commenta Il sindaco: «Grande sospiro di sollievo, ora mettiamoci una pietra sopra»
A Savignano è finita ,con la sentenza del TAR, la campagna elettorale e dall’altra è finita un’ epoca

che ha visto la nascita della Lista Civica dei Cittadini,  che fu capace di mettere insieme individualità della Lega Nord e di sinistra ed altri in nome delle cose da fare nella propria comunità. Se paragoniamo l’esperienza di Savignano con gli altri comuni di Terre di Castelli, è incontrovertibile che l’esperienza della lista civica di Savignano sia stata un’esperienza che può vantare notevoli successi. Il quadro politico la rende, però, irripetibile. Troppo diversa è la Lega attuale dalla vecchia Lega Nord e diverse ne sono le visoni strategiche e  valoriali. 

Alcune micro riflessioni
Chiunque avesse perso per un voto qualsiasi elezione  avrebbe fatto ricorso, sospetto che lo avrebbe fatto anche la lista “Progettiamo”, chi scrive l’avrebbe fatto! Non abbiamo notizie di chi, perdendo  con un voto, abbia  deciso di non ricorrere! 

Se è possibile dare un consiglio, non richiesto, al Sindaco egli non dovrebbe dimenticare mai che ha vinto per un voto, che il suo paese è spaccato a metà come una mela e che tocca a lui prendere l’iniziativa politica ed anche relazionale per cercare di includere nei processi di Governo almeno quella parte della lista di Caroli, non leghista, che gli consentirebbe  di allargare il suo consenso!

Eviterei, perciò, affermazioni quali  quelle pubblicate dal Carlino i «Spero che chi non si presentò al primo Consiglio comunale, facendo una vigliaccata, abbia capito che i problemi vanno sollevati al momento, non piagnucolando dopo aver perso. Noi siamo disposti a mettere una pietra sopra sull’ ostruzionismo di questi mesi e a porger loro una mano per lavorare assieme per il bene di Savignano ( Su Via Vulpazza è accaduto NDR). Ma se facessero ricorso anche al Consiglio di Stato, allora i cittadini non avranno più dubbi sulla loro intenzione di ostacolare il Comune solo per un tornaconto personale». Questa dichiarazione  non sembra proprio una dichiarazione d’apertura, mentre i segnali che arrivano da parte della segreteria di Progettiamo Savignano meritano la dovuta attenzione. Mandano un  segnale di un’apertura che sarebbe saggio , per il bene dellaComunità di Savignano, verificare (Vedi sotto comunicato) 

Un consiglio, sempre non richiesto, lo offriamo anche all’opposizione: ne va preso atto: l’esperienza del Civismo dell’ultimo decennio non sarà ripetibile, ma sicuramente quello che non si potrà cancellare è la qualità amministrativa di quell’esperienza. Forse converrebbe a tutti i componenti della lista d’opposizione mettere in atto una civile separazione consensuale con gli aderenti della Lega  e da li partire per un nuovo  modello d’opposizione strutturale e di merito in Consiglio Comunale.  

Omer.Bonezzi

segreteria progettiamo

 

Informazioni su Condividere Spilamberto

Spilamberto,Cittadinanza Attiva
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...