Boccate di… anidride carbonica!

madda 5Ancora su Amazon? e Spilamberto. Sotto un  post  elegante di Maddalena Vandini. Buona Lettura CS
Avevo già percepito, con stupore e sbigottimento, durante il consiglio comunale del 29 luglio, quanto nebulosa fosse la linea politica della nostra amministrazione comunale riguardo al tema ambientale. Nebulosa e contraddittoria.

Certo, perché votare la mozione sull’emergenza climatica e, nella stessa seduta, la delibera sulla Variante di Rio Secco porta inevitabilmente chi ascolta ed osserva a sentirsi mentalmente a disagio, come quando invitiamo ospiti a cena, serviamo con orgoglio le nostre pietanze, che vengono decantate a parole dai nostri commensali, e poi riportiamo in cucina piatti mezzi pieni. Qualcosa non torna, è palese. Non tornava durante quel vituperato consiglio comunale e non torna nemmeno ora che, seduta alla mia scrivania, sto leggendo con attenzione “Il Comune informa” di settembre. In basso leggo che il Polo logistico sarà una grande opportunità di sviluppo e lavoro. Parole forti. Parole che hanno un peso. E allora, se proprio dobbiamo, andiamo seriamente a fondo delle questioni.
Il polo logistico di cui si parla sul giornalino non ha ancora un nome ma, da ciò che si evince leggendo la delibera della provincia (a cui rimando per ulteriori chiarimenti), pare che sarà Amazon.

madda unoAnalizziamo questa ipotesi. Amazon, dunque, porterebbe sviluppo. Ma quale sviluppo? Osserviamo un momento la nostra comunità e quello che uno sfrenato ed incontrastato capitalismo ha determinato. La forbice fra ricchi e poveri è andata aumentando, la Terra è ad un passo dalla distruzione, abbiamo società corrotte ed immorali che sventolano i macabri vessilli dell’individualismo, dell’egoismo e della diffidenza. In questo edificante contesto, si inserisce tale colosso. Fatturati da capogiro, sedi diffuse in America, Asia ed Europa.

Ma abbiamo mai pensato davvero a che cosa porti di positivo Amazon nelle nostre vite? A cosa stiamo rinunciando e cosa stiamo causando con i nostri comportamenti, alle volte inconsapevoli?

madda 6Immaginiamoci, dunque, tante persone che, davanti allo schermo freddo del pc, cliccano su abiti, cinture, cibo, occhiali da sole. Uno shopping compulsivo ed irrazionale, fomentato da promozioni e da suadenti sconti ai quali non puoi proprio dire di no. Soli nelle proprie abitazioni, si compra. Senza vedere. Senza toccare. Senza annusare. Si compra e basta. A volte una mercanzia senza senso, di sicuro senza “sensi”. Non c’è il contatto con il negoziante. Non c’è il desiderio di provarsi gli indumenti. Non c’è, soprattutto, il bisogno di condividere con altri questo momento. Di entrare in un negozio, scambiare due parole ed essere semplicemente quello che, molti secoli fa, il filosofo Aristotele affermava: un animale sociale. Non ci importa sapere da dove vengono gli oggetti che acquistiamo, chi li ha prodotti e come. E, soprattutto, non riusciamo a comprendere quanto dannosa sia questa tipologia di commercio per i nostri piccoli commercianti, che sono la linfa vitale dei nostri centri storici. Senza i negozianti essi sono destinati a diventare cariatidi fatiscenti, memorie di un passato che non esisterà più.

È questo dunque il tipo di sviluppo che vogliamo? Ammesso e non concesso che sia veramente sviluppo?

madda 4Nel volantino, l’amministrazione afferma, inoltre, che il polo logistico porterà lavoro. Per approfondire la questione, ho fatto qualche semplice ricerca online e sono purtroppo incappata in notizie che mia hanno turbata profondamente.

Il cronista Luigi Franco, per esempio, è stato un magazziniere infiltrato nello stabilimento di Castel San Giovanni in provincia di Piacenza e ha documentato i ritmi massacranti dettati dagli standard, le denunce fatte dai lavoratori per le problematiche fisiche che riscontravano ad articolazioni e muscoli. Due magazzinieri dello stesso centro di smistamento affermano che Amazon ti spreme come un limone: non puoi durare più di quattro o cinque anni perché è un lavoro che porta allo sfinimento. Ansia, stress, ossessione delle scadenze ammorbano la psiche di chi è impiegato in questi poli logistici. C’è chi parla persino di persone sotto psicofarmaci.

Il giornalista francese Jean-Baptiste Malet ha raccontato ciò che ha potuto osservare come infiltrato in uno dei magazzini di Amazon sito a Montelimar. Racconta che i dipendenti sono trattati alla stregua di macchine, assunti con contratti precari e con ritmi di lavoro che portano a dolori e problemi fisici. Tutto ruota intorno alla produttività e se non resti negli standard, ricevi una sanzione. I dipendenti hanno uno scanner Gps che monitora i tempi di spostamento e di pausa e la velocità dei gesti.
Il Guardian, in un’inchiesta, ha portato alla luce altre informazioni agghiaccianti: dipendenti obbligati a lavorare nonostante gli infortuni perché per l’azienda la velocità è tutto. E gli esseri umani sono poco più che robot. E, al riguardo, sappiamo bene come Amazon stia pian piano sostituendo le persone con macchinari di ultima generazione.

madda 3Ora, se tutte queste informazioni mi sono apparse senza nemmeno troppo sforzo, sono certa che anche l’amministrazione comunale ne sia al corrente. Se si insedierà Amazon, come devo dunque interpretare questa decisione politica? Come un atto di ingenuità, che sottende la puerile illusione che le condizioni di lavoro che troviamo negli stabilimenti citati non si concretizzeranno a Spilamberto? Oppure come la solita propaganda di chi si riempie la bocca di promesse di lavoro, ma non è poi altrettanto attento alla qualità e dignità di tale lavoro? Il Sindaco, in consiglio comunale, ha garantito con orgoglio i posti di lavoro. Ma anche in provincia di Rieti è stata messa in campo la stessa ostentata sicurezza che si è, poi, volatilizzata dopo poco tempo.
Parlare SOLO di lavoro non è sufficiente. Esiste la qualità della vita, che dei buoni amministratori devono saper garantire e promuovere. E non mi pare che sia questo il caso.

madda dueTale sarebbe, in definitiva, la “boccata di ossigeno” (cito Il Comune informa) che riempirà i nostri polmoni. Io ho qualche dubbio al riguardo, mentre ho l’assoluta certezza che i nostri polmoni saranno riempiti da boccate di gas, derivanti dai numerosissimi veicoli che circoleranno e andranno ad ammorbare ulteriormente l’aria già notevolmente inquinata e pericolosa per la nostra salute.
Se il polo logistico che si vuole costruire avrà scritto sulla sua facciata esterna “Amazon”, nutriamo sul serio la certezza che i cittadini spilambertesi trarranno benefici da tale scelta politica?

E infine, crediamo veramente che questo modo di creare occupazione sia quello al quale pensavano i nostri Padri Costituenti quando fondarono la Costituzione sul lavoro? Lascio a voi ogni deduzione.


Maddalena Vandini
Per approfondire:
https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/12/14/amazon-giornalista-in-incognito-al-lavoro-per-tre-settimane-ero-come-in-un-videogame-esclusiva-fq-millennium/4834300/
https://www.huffingtonpost.it/2013/05/11/amazon-un-giornalista-infiltrato_n_3259905.html
https://m.dagospia.com/amazon-fatto-a-maglie-dipendenti-zombie-turni-massacranti-il-video-del-giornalista-infiltrato-161793
https://europa.today.it/lavoro/amazon-infortuni-lavoro.html

Dall’Umbria il super-robot per i pacchi Amazon: «Cinque volte più veloce delle persone»


https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/04/26/amazon-dipendenti-licenziati-in-base-allalgoritmo-che-misura-la-produttivita/5136941/
https://www.ilmattino.it/primopiano/cronaca/amazon_licenzia_lavoratori_rieti_300_gennaio_12_gennaio_2018-3479400.html
https://www.ilmessaggero.it/rieti/rieti_amazon_delusione_lavoro_occupazione-3475573.html

madda 7

Informazioni su Condividere Spilamberto

Spilamberto,Cittadinanza Attiva
Questa voce è stata pubblicata in ambiente, istituzioni e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...