Bibbiano #Spilambertoripigliati

Bibbiano e stelleMolti mi chiedono cosa penso della vicenda di Bibbiano, il caso dei presunti affidi illegittimi dietro compensi che ha sconvolto il Reggiano. Usato poi come arma di polemica politica in particolare dai Cinque Stelle.

Premessa. C’è qualcosa in questa vicenda che per me suonava e suona male. Per il mestiere che ho fatto ( Dirigente Scolastico) ho collaborato con i servizi sociali ed ovunque il problema che ogni servizio deve affrontare, è la mancanza di famiglie od adulti disposti ad accollarsi l’ affido di minori. Basti pensare che qui da noi si ricorre ad assemblee di sensibilizzazione delle famiglie, per convincerle ad accogliere i minori.
Il disagio nell’infanzia, sia economico ( Povertà) che sociale (abisso morale) è in crescita. Ricordiamo la vicenda di degrado assoluto emersa a Caivano, dove i piccoli sono stati abusati, violentati e poi gettati da una finestra?
1) Non sono tenero col PD e tutt’ora non gli perdono varie cose, come la “Fornero”, l’abolizione dell’art 18 ed jobs Act. Ma critico fatti, non connessioni magiche tra fatti, dove la strumentalizzazione politica è evidente. .Altresì ho sempre difeso la Raggi quando veniva crocefissa dall’accusa , poi finita nel nulla, di abuso d’ufficio. Ho persino  difeso i Leghisti, quando venivano accusati, ad ogni piè sospinto , di tutto, trasformandoli così in vittime! Con lo stesso atteggiamento di onestà intellettuale, mi sento ora di difendere il PD. IL sindaco dem. Carletti non ha nulla a che fare con quanto sarebbe stato inflitto alle piccole vittime. A dirlo non è il PD, partito dal quale Carletti si è autosospeso, ma la stessa Procura. Già il 29 giugno il procuratore capo di Reggio Emilia Mescolini aveva ridimensionato le accuse a suo carico in abuso d’ufficio e falso ideologico. Abuso d’ufficio e falso ideologico che sono “toccati” alla Raggi e Nogarin dei Cinque Stelle ed ad un po’ di leghisti amministratori in Lombardia. Questi sono i classici reati in cui può incorrere un Sindaco, nell’esercizio delle proprie funzioni.

Bibbiano e stelle2) L’esperienza dell’associazione “Hansel e Gretel” di Moncalieri, gruppo operativo di Bibbiano, venne presentata come una buona pratica in alcuni convegni della regione Emilia ed elogiata dall’assessore di riferimento. Questa sarebbe la prova provata della collusione del PD!!! Però, “Hansel e Gretel” sono gli stessi che hanno ricevuto un contributo sostanzioso da parte dei Cinque Stelle del Piemonte. Non per questo si può dire che i Cinque Stelle sono responsabili della vendita degli affidi dei bambini di Bibbiano o di altra località.

3) La storia dell’elettroshock è già stata ampiamente smentita, poiché il macchinario trovato dai Carabinieri era in realtà quello in uso nell’ambito della psicoterapia EMDR, una tecnica innocua e per alcuni inutile, che permette di mandare ai pazienti micro stimoli acustici e tattili. Certamente non stimoli elettrici ad alto o medio voltaggio. Personalmente ne posseggo una analoga e assicuro che non potrei fare l’elettroshock a nessuno, con quella.

4) disegni dei bambini modificati aggiungendo dettagli sessuali che avvalorano la tesi dell’abuso è un elemento che finora si regge su una perizia di parte della procura e sulla testimonianza di alcune madri affette da disturbi psicologici, cui sono stati sottratti i figli. ( E ce n’è a Bibbiano e anche dalle nostre parti). Smentiti poi dalle videoregistrazioni delle sedute terapeutiche.

5) Arrestato il 27 giugno con accuse infamanti — aver manipolato una minorenne spingendola a confessare abusi sessuali non esistenti — Claudio Foti, 68 anni, psicoterapeuta e direttore scientifico della onlus «Hansel e Gretel», è ora un uomo libero. Secondo i giudici «non vi sono gravi indizi di colpevolezza”.

6) Silenzio su Bibbiano? Quando mai? da subito se n’è è parlato e tanto, così come di Caivano, Biella e via elencando.

Tutto oro?
Se l’Italia è punteggiata di scandali che riguardano l’infanzia e sfiorano  amministrazioni di tutti i colori, vuol dire che qualcosa non funziona. Avanzo due proposte. la prima è raddoppiare il numero di Assistenti Sociali, con i vari blocchi delle assunzione sono pochi ed oberati di lavoro. La seconda di pretendere che quando ci sono decisioni così gravi, come quella di togliere un bambino alla sua famiglia, la perizia per il tribunale per i Minori si debba avvalere  di più pareri. Tanti!!

Anche rame! la necessità di sottrarre i bimbi alla famiglia a volte è una tragica necessità. Che fare infatti quando viene a scuola una bambina di tre anni piena di lividi e bruciature di sigarette? Lasciarla alla famiglia o sottrarla? Spesso la si lascia in famiglia perché non si sa dove metterla! Casi simili a quelli descritti, non sono infrequenti anzi!

lego 1Trovo poi sbagliato  che si usi il caso di Bibbiano per attaccare la politica sui minori della Regione Emilia Romagna. Questa è la terra con il maggior numero di bambini accolti nei nidi e nelle scuole dell’Infanzia, perché gli Enti Locali ci hanno investito e ci investono. E’ la terra in cui, per prima, i bambini portatori di handicap sono stati inseriti nelle normali classi di ogni tipo di scuola. E’ la terra in cui sono stati inventati i Tutor per i bambini portatori di handicap, laddove l’insegnante di sostegno statale non è sufficiente. E’ la terra dove è nato il Tempo Pieno e dove, a tutt’oggi, esiste il maggior numero di classi di Tempo Pieno in Italia, con ciò che implica in termini di investimento, anche per i Comuni e gli enti locali. E’ la terra dove la Qualificazione scolastica è stata presa sul serio e le scuole possono contare sull’attenzione e sul sostegno delle loro comunità. Detto questo, sul caso di Bibbiano va fatta pienissima luce senza sconti per nessuno, ma senza “distrazioni” strumentali, che possono soltanto danneggiare gli interessi delle parti deboli di questa storia: i bambini!

E’ per questo che io sto con i bimbi di Bibbiano dimenticati da tutti, contro adulti e istituzioni troppo impegnati a litigare tra di loro, mettendola in politica trucida!

BoOm

Informazioni su Condividere Spilamberto

Spilamberto,Cittadinanza Attiva
Questa voce è stata pubblicata in politica e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...