Spilamberto: elezioni 2019 commento dei risultati. Uno!

 

La prima analisi è sulle differenze tra il voto delle europee e quello delle comunali.

DIFFERENZE TRA LE DUE ELEZIONI 2019prima tabella elezioniIl primo dato significativo è che tra le due elezioni si spostano il 26% dei voti, ovvero 1 elettore su 4 vota in modo diverso tra le europee e le comunali.

Il secondo dato è che M5S e Verdi non erano presenti alle comunali, e assommano a 1017 voti. Le liste minori assommano ulteriori 128 voti. Gli elettori che non trovano lo stesso partito alle comunali, rispetto alla europee, sono ben 1145.

Il terzo dato è che Forte perde 586 voti tra le europee e le comunali.

Il quarto dato è che Costantini guadagna 627 voti tra le europee e le comunali.

Il quinto dato è che Stefani guadagna 100 voti tra le europee e le comunali.

Il sesto dato sono le due liste civiche di Bonezzi e Martinelli che prendono 948 voti (676 + 272).

Il settimo dato è l’aumento di 54 schede bianche alle comunali.
Quindi complessivamente sono 1729 i voti che si spostano tra le europee e le comunali.

Un primo giudizio.
Non esiste un voto monolitico dei 5S o dei Verdi o della Destra o della Sinistra, ma esistono gli elettori che hanno votato questo o quel partito o lista.
Quindi sicuramente una parte degli elettori del Centro destra si è spostato o su una delle due liste civiche (Bonezzi e Martinelli) o su Costantini.

Gli elettori che hanno votato M5S alle europee, alle comunali hanno votato o Costantini o una delle due liste civiche (Bonezzi e Martinelli) o scheda bianca.
Idem i Verdi di Europa Verde. Idem i 128 elettori delle liste minori.

Tradotto dai numeri: quattro liste comunali hanno attratto gli elettori che non avevano una lista di riferimento alle comunali uguale alle europee, mentre Forte ha perso il 22% degli elettori del centro destra alle europee, 1 elettore su 5.
Di queste 4 liste infine, le due che hanno attratto più elettori di questi 1729 sono stati Bonezzi con 676 e Costantini con 627.

Un secondo giudizio sul M5S. I loro elettori alle comunali non si sono rifugiati nella scheda bianca ma hanno votato soprattutto o Costantini o Bonezzi. Quindi si sono divisi

Cambio di punti di vista

sedonda immagine elezioni

Praticamente i voti validi sono uguali, quindi anche il dato assoluto è comparabile.

Costantini perde 761 voti e l’11,16 punti % e scende sotto il 50%.
È la prima volta che a Spilamberto viene eletto un sindaco con meno del 50%.

Forte guadagna 919 voti e il 14,66 punti %.
Stefani perde 157 voti e il 2,37 punti %.

Di fatto le liste civiche di Bonezzi e Martinelli e la lista di centro destra di Forte si dividono i 761 voti in meno di Costantini, i 157 voti in meno della Sinistra, e i 1033 voti dell’Anderlini.

Elezioni 2009.
La lista di Centrodestra torna ai valori del 2009 quando con Laura Galloni prese il 30,56%. Sempre nel 2009 era presente una sola lista civica, quella di Pier Maria Ferrari, che prese l’11,47%.

Mentre Lamandini, nonostante il vento nazionale a favore di Berlusconi, prese il 57,95%.

Sintesi finale.
Lo zoccolo duro del PD è ormai attorno al 35%.
Lo zoccolo duro di centro destra è attorno al 30%.
Di fatto i due poli pesano uguale. Con il PD che cresce nelle comunali e il Centro destra, oggi a trazione Lega, ieri a trazione Berlusconi, cresce nelle elezioni politiche.

Ma con un PD che a livello locale è solo e non dialoga più con nessuno, mentre il Centro destra ha bisogno di crescere come candidati credibili.

Ormai, infine, si è consolidato un terzo polo, ancora frammentato e che forse non si potrà mai unire formato da liste civiche alle comunali e M5S e Sinistra alle politiche che vale almeno il 20%. E che al momento non ha ancora trovato un tavolo comune per unire persone, programmi e forze. Se ci riuscisse potrebbe salire anche al 30-35 e diventare un’alternativa credibile.

terza immagine

Osservazioni collaterali

Il mattino di lunedì sembrava fatta per il centro destra: aveva vinto ! Alle 16 no! Vedi sotto lettera a Forte di Costantini.

La lista “Spilamberto a sinistra”, infine, partita per fare una lista da soli  per meglio agire contro la destra, ha regalato un seggio alla destra in consiglio comunale. Anche qui c’è materia per una bella analisi!

Pensionati in Consiglio? Desaparecidos eppure sono la maggioranza della popolazione di Spilamberto. Peccato!

costantini saluta Forte come nuovo sindaco

Informazioni su Condividere Spilamberto

Spilamberto,Cittadinanza Attiva
Questa voce è stata pubblicata in locale, nazionale e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...