Seconda puntata sulle proposte ambientali del programma elettorale 2019 di Costantini,

banderuolaIn questa seconda puntata di analisi seria/scherzosa del programma elettorale di Costantini analizzeremo le proposte ambientali.

Sul porta a porta il Nostro Sindaco scrive: “… continueremo a sostenere la scelta del porta a porta …” e poi “… e, quando nel 2020 si sarà conclusa la gara per l’affidamento della gestione rifiuti, avremo condizioni più vantaggiose per migliorare il servizio di raccolta domiciliare, anche alla luce delle criticità e delle opportunità emerse”. Aspettare fino al 2020 per migliorare il servizio? E’ una minaccia?

Insomma ci dice che si è accorto anche lui che l’attuale sistema ha delle criticità e, diciamo noi, sicuramente 7 frazioni (indifferenziata, umido, plastica, carta, vetro, sfalci, pannoloni.) lasciate sul collo delle famiglie sono troppe. In altre realtà ne hanno solo 3-4 (umido, carta e indifferenziata).
Poi si dovrebbe essere accorto che la realtà di Spilamberto è fatta di quartieri con tante villette o palazzine con solo 2-3-4 appartamenti oltre al giardino. Dove il problema degli sfalci è molto sentito, come dovrebbe essersi accorto che nelle realtà condominiali il problema di tenere in casa fino a 7 frazioni non piace a tanti.
Come dovrebbe pure essersi accorto che in tante famiglie anziane portare fuori le pattumelle non sempre è agevole o possibile.
Possibile che queste “criticità” non abbiamo potuto trovare una risposta o in fase di progettazione o in fase di avvio?
Probabilmente per un semplice motivo: la fase di sperimentazione promessa in campagna elettorale 2014 non è mai stata fatta. Si è passati subito alla gestione definitiva per tutto il comune.

giravoltaPoi la solita collana di iniziative senza copertura economica: un centro di Riuso a norma; progetti di educazione ambientali per tutte le fasce d’età.

Poi metterà soldi per la nascita di boschi urbani (dove?) e di tetti verdi (edifici pubblici o privati?).
Addirittura come Unione vuole farsi promotore di un programma di innovazione tecnologica dei sistemi di irrigazione (sinceramente noi sapevamo che per l’agricoltura la competenza è in Regione, ma forse ci siamo persi qualcosa…).
Quindi la chicca finale, “… favoriremo la rigenerazione delle cave dismesse.” Che tradotto, per noi profani, cosa significa?

Informazioni su Condividere Spilamberto

Spilamberto,Cittadinanza Attiva
Questa voce è stata pubblicata in locale e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...