Elezioni a Spilamberto: un involontario manicomio ! Quinto corsivo

serra dueSi intravedono ormai tutte le carte della partita che andremo a giocare nella tornata elettorale del 26 di Maggio a Spilamberto .

La settimana è iniziata con una polemica tra la capogruppo consigliare dei cinque stelle Anderlini, titolare del Logo e abilitata a parlare a nome del movimento e Lucio Curci storico militante dei Cinque Stelle.

 

 

Il quale ha preannunciato che si sarebbe candidato con la lista “Prima Spilamberto”  promossa da Lega , Forza Italia, Fratelli d’Italia   ed altri.  Come si sa, le separazioni portano parole feroci ed in quelle circostanze tra i cinque stelle sono davvero volati gli stracci. Legittimo  che Curci decida di candidarsi, resta aperto  Il tema se si candida in rappresentanza di se medesimo, della pagina FB  o dei Cinque Stelle. Aspettiamo chiarimenti.  L’irritazione dei cinque stelle ufficiali  ( Anderlini Ori)  è sovracaricata  dal fatto che, nonostante le smentite a mezzo stampa, si dica in giro che lei ed Ori , siano sostenitori della lista promossa anche da fuoriusciti leghisti di “Siamo Spilamberto”.

La lista “Prima Spilamberto” è  una coalizione di forze politiche che non si camuffano e questo è un segno di trasparenza. Vi aderiscono: Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia che sono partiti politici nazionali ,Curci tramite la pagina FB  “Spilamberto Iniziativa Cittadina” ed altri . Il simbolo della lista Prima Spilamberto parla chiaro. Apprezzabile il cenno al tricolore  ed al torrione ma prevalgono i simboli di partito.

serra eleonoraL’altro problema della coalizione è dato dalla lista “Siamo Spilamberto”. lista promossa   da alcuni ex  sostenitori della Lega più altri.  Oggettivamente la Serra capeggia una lista  di disturbo a “Prima  Spilamberto” dove c’è di diritto la Lega di Salvini.  Che, questa inspiegabile  situazione  possa creare confusione si è capito dall’ascolto del video apparso su FB di presentazione della Serra.  Ella si proclama seguace di Salvini ma sostiene che farà una lista apartitica di fatto in competizione con la Lega di Salvini !?

Alla  presentazione della Lista “Prima Spilamberto” del 23 Marzo, a scanso d’equivoci, perciò, erano invitati Stefano Bargi, consigliere regionale della Lega, Simone Pelloni sindaco leghista di Vignola e Michele Barcaiuolo di Fratelli d’Italia.

Costantini del PD, per ora, si camuffa dietro la lista  “Spilamberto col centrosinistra” , ma non riesce ancora ad aprirsi  a sigle politiche altre, pur  provandoci.  La sua lista, dati alla mano, vince al ribasso.

Rifondazione continua a lavorare per  la sua lista, dove oltre alla falce e martello comparirà la parola Spilamberto e Sinistra.

“Cittadini per Spilamberto”, è il motto che contraddistinguerà la lista promossa da Cittadinanza Attiva. Ha il programma, il motto ed il simbolo. Ora inizia il lavoro per la creazione della squadra dei consiglieri e la selezione del candidato/a  sindaco/a.   Sarà determinante per la presentazione della lista dei cittadini anche il clima della campagna elettorale,  che è già scoraggiante per una lista di cittadini. Lista che, se presentata, potrebbe scombussolare molto  i giochi. 

Conclusione parziale

Ci saranno a Spilamberto  quattro o cinque liste, quasi tutte molto  politicizzate ed afferenti di diritto o di fatto a partiti ben definiti:  Il PD di Costantini, Rifondazione, il cartello/coalizione del Centro Destra ed altri  oppure come la Serra ( Siamo Spilamberto)  tifosa di Salvini attraverso una solida connessione emotiva.  Il rischio è quello di vivere una campagna elettorale dove si parlerà molto della Via della Seta e  poco di Viale Italia. Ci si interrogherà  se la Lega giusta è quella della Serra oppure quella storica di Cristoni che sta con Forte e ci si chiederà chi rappresenta Curci.

Urge la mossa del cavallo altrimenti, con i dati di oggi, la campagna elettorale rischia di diventare   un mezzo manicomio oltre che un danno irreparabile per Spilamberto, che potrebbe venire oscurato, assieme ai suoi problemi. Aspettiamo le ultime carte per capire cosa succederà. Corsivo BoOm 

simbolo definitivo

Questa voce è stata pubblicata in cittadinanza attiva, istituzioni, locale e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...