Raccolta porta a porta al 31.12.2018: un grande “successo” della giunta Costantini? A spese di chi?

farfallaL’Amministrazione comunale ha comunicato che nella fase di avvio della raccolta porta a porta si sono raggiunte delle percentuali di raccolta differenziata molto alte, il 90%!!! Oltre le aspettative. Quindi risultato raggiunto. Altro che il 70% che ci chiederebbe la Regione. NO, NON BASTA. Noi vogliamo arrivare al 99%!  Fors’anche al 150% !!

Chi dobbiamo allora ringraziare di questo ottimo risultato?

Anzitutto tutti i comuni limitrofi che hanno ancora i cassonetti aperti: Modena, Castelnuovo, Castelvetro, ma anche Maranello, Fiorano, Sassuolo e pure Bologna.

 Poi dobbiamo ringraziare tutti quei cittadini spilambertesi che per lavoro o altro si recano in questi comuni utilizzano regolarmente i cassonetti con somma gioia dei sindaci e dei cittadini di quei comuni che si trovano a smaltire (e a pagare) a fine anno decine di tonnellate di rifiuti di Spilamberto.

Non c’è ombra di dubbio, l’Amministrazione di Spilamberto è stata la più furba, riesce a fare bella figura con i soldi degli altri. Di questo immagino che ne dobbiamo andare fieri.

Ma dobbiamo anche ringraziare quelle migliaia di famiglie che tutti i giorni si trovano con il rebus di cosa portare fuori e a che ora ritirare le “pattumelle” vuote, sempre se sono state vuotate.

Insomma si è scaricato su tutte le famiglie una gestione che deve competere al comune e al gestore. Qualcuno dirà che stiamo esagerando e che le operazioni richiedono lo stesso sforzo che si faceva prima con i cassonetti.

Peccato che non tutte le famiglie sono uguali, peccato che tante famiglie a Spilamberto sono composte da persone oltre i 75-80 anni. Peccato che non tutte le famiglie hanno spazi adeguati per tenere i rifiuti per giorni o settimane.

E come andiamo fieri di fare i bei risultati con i soldi dei comuni limitrofi così possiamo anche andare fieri di scaricare sulle famiglie più fragili questo lavoro quotidiano.farfalla due

Come possiamo andare fieri del fatto di aver messo in croce tutte le famiglie con un giardino per la raccolta degli sfalci, ampiamente sotto dimensionata.

 E pure possiamo andare fieri di aver ulteriormente messo in difficoltà quelle famiglie che hanno dei componenti della famiglia con problemi di incontinenza. Adesso abbiamo messo in piazza i dati sanitari personali e riservati.
Un altro bel grazie all’Amministrazione comunale e al sindaco Costantini.

 E vogliamo pure spezzare una lancia verso gli operatori che tutte le mattine devono raccogliere centinaia di sacchetti in un lavoro che sinceramente non è facile e a lungo andare potrebbe anche creare malattie professionali. In particolare per il vetro. Si potevano tranquillamente lasciare almeno le campane. No. E allora adesso abbiamo pattumelle con il vetro che arrivano a pesare anche 15-20 kg.

Infine dobbiamo ringraziare Costantini per aver buttato via la sperimentazione dei cassonetti con le tessere ( Un questionario del Comune affermava che il 52% dgli Spilambertesi era d’accordo).

Oggi quel lavoro è stato messo a regime a Castelfranco, San Cesario, Bomporto, Bastigla, etc. ma ovviamente non basta.nel 2019 partirà la tariffa puntuale. Spilamberto deve arrivare al 99% di raccolta differenziata.  Vedi altro post Collegato

farfalla tre

Questa voce è stata pubblicata in ambiente, locale e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...