La politica/partitica divide…Spilamberto unisce!

unireSiamo una comunità di 12 mila abitanti o poco  più, ci incontriamo tutti i giorni al bar e a fare la spesa e spesso ci scambiamo due parole  sul tempo ed i figli. La coesione della nostra comunità, il senso di appartenenza e di solidarietà  dovrebbero essere per noi un valore assoluto da preservare con cura e su cui fare affidamento nei momenti di difficoltà.

Occorre lavorare per unire e non per dividere, creando malanimi basati sulla politica che possono durare decenni ed invelenire il clima della nostra Comunità.  Il sindaco , Costantini , nel video appello con cui ha annunciato la propria (auto)ricandidatura, chiede il voto degli spilambertesi  su una lista civica sostenuta dal PD, per creare una santa alleanza contro il populismo ed il sovranismo.  A nostro parere, forse confonde le diverse tornate elettorali: contro o a favore di  populismo,  sovranismo, neoliberismo  eccetera,  potremo, semmai,  votare alle elezioni Europee. Alle  Elezioni Comunali  dovremo occuparci della nostra Comunità, del nostro straordinario paese: Spilamberto.  

 unire duePerché dovremmo dividerci per appartenenza politica come se fossimo ancora nell’ottocento, e non sulle cose da fare a Spilamberto?     Prendiamo comunque atto che “metterla in politica”,  per Costantini   significa provare ad  oscurare  la cattiva gestione del Comune messa in campo in  questi anni. Fa comodo alla politica/partitica,  ma fa del male  ai cittadini di Spilamberto.

I partiti politici sono ormai privi di radicamento e,   nei paesi sotto i 15 mila abitanti,  più che gruppi sono rimaste delle somme di individualità, in alcuni casi c’è soltanto un marchio vuoto.  Sopravvive anche, e con difficoltà, lo stesso  PD ma,  grazie al suo radicamento storico. Crediamo però che,  anche qui, sia solo questione di tempo. 

Ha senso dividersi sulle opzioni politiche nazionali……a Spilamberto!!? Non sarebbe meglio discutere cosa fare…. per Spilamberto?   Non sarebbe saggio aggregare i cittadini  su opzioni programmatiche, su un idea di paese, su progetti per migliorare la qualità delle relazioni civiche, sul tema della respirabilità dell’aria sempre più velenosa, sulla gestione dei rifiuti?   Ha senso demonizzare brave persone di Spilamberto, soltanto   perché di destra? Ce n’erano alcuni con noi a difendere Spilamberto dalla minacciata fusione del comune, da parte  di Costantini, e si sono mostrati  corretti e genuinamente orientati allo scopo comune.  Allo stesso modo, ha senso   demonizzare altri  con la critica fuori tempo massimo di essere “comunisti”?   I Cittadini si dividano alle Politiche ed alle Europee, ma stiamo uniti  sulle cose da fare per Spilamberto alle Comunali. 

Corsivo BoOm 

unire tre

Questa voce è stata pubblicata in istituzioni, locale e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...