Il fallimento del Sindaco.Visite turistiche: in calo solo a Spilamberto (e lui è l’assessore responsabile!!)

viaggiatoriE’ certificato per stessa ammissione della giunta: negli ultimi 3 anni, al museo del Balsamico Tradizionale di Spilamberto il numero dei visitatori è calato. Lo avevamo già segnalato ed è veramente paradossale che, mentre  tutti in provincia sono stati beneficiati dall’aumento delle presenze turistiche,  Spilamberto le vede calare.

Ricordiamo che Il sindaco Costantini  volle per sè l’assessorato  al Turismo, sia per Spilamberto che per tutta l’Unione e sull’ implementazione del turismoinvesti moltissime parole dedicandovi  un intero capitolo del suo programma . Ecco cosa scriveva, infatti,  Costantini  nel suo Programma di Mandato 2014/2019, riguardo al turismo.   Vedi il testo completo: programma-di-mandato  ( pag. 5)

Obiettivo

Considerare turisti tutti i visitatori, anche quelli che vengono da paesi a pochi chilometri da noi.

(Commento di Redazione : mettiamoci pure quelli della Balanzona o di san Cesario, sono calati comunque!)

 Azione

Sviluppare iniziative che aumentino la percezione di una Spilamberto dove si vive bene e si sta bene anche solo per una passeggiata o per partecipare ad un evento culturale. Responsabile Simonetta Munari

(Commento di redazione. Meno male che ci ha pensato  Simonetta Munari a migliorare la percezione di Spilamberto, a noi pareva il contrario. Nè ha giovato chiudere quello che c’era già, come una  Maratonina cinquantenaria.)

 Azione del programma del sindaco  

Rifondare completamente il concetto di accoglienza turistica mediante la riorganizzazione totale dell’ufficio turistico esistente: esso deve diventare davvero un riferimento per turisti e visitatori, con una struttura che lo faccia funzionare in modo moderno ed efficiente; va riprogettato il luogo dove esso svolge la sua attività e ripensata la segnaletica che ne indica la presenza e i percorsi per raggiungerlo. Ripensare il materiale turistico fornito, sia cartaceo che multimediale al fine di fornire un servizio condiviso e integrato, con informazioni valide per tutta l’Unione e in grado di metter in risalto i luoghi di interesse principali della Provincia. Responsabile Umberto Costantini.

(Commento di redazione:  Non pare che la “rifondazione” abbia avuto successo; quanto al “luogo ed alla segnaletica per raggiungerlo”, “sia cartacea che multimediale”, non serve più. Infatti il Nostro ha talmente “rifondato” che quell’ufficio, lo IAT (centro di informazione Turistica) lo ha addirittura……CHIUSO. Peccato, visto che  Spilamberto era riuscito ad ottenere lo IAT per sè e per tutti i  Comuni dell’Unione e visto  che, veramente, faceva un utile ed ottimo lavoro.

Chi vuole può leggere le altre otto azioni. Visto i risultati, la lettura  lascia un poco basiti.

A testimonianza di quanto sopra affermato, che non ci si accusi di prevenzione nei confronti dell’operato dell’Amministrazione, riportiamo i dati, forniti da una 

Ecco cosa scrive le Giunta

…La Giunta di Spilamberto, con la delibera 80 del 12.09.2018, ha inviato alla Regione Emilia Romagna la richiesta di finanziamenti per trasferire il museo dell’aceto balsamico tradizionale da villa Fabriani alla Rocca Rangoni. 

Spesa totale: € 1 459 201,52 – 100,00%

A carico del Comune: € 459 201,52  – 31,77%

Richiesta di finanziamento: € 1 000 000,00  – 68,23%

——————–Ma l’aspetto veramente nuovo di questa delibera  non è tanto questa richiesta di finanziamento, quanto un passaggio del testo in cui la Giunta di Spilamberto certifica il fallimento delle politiche turistiche di questi ultimi 3 anni.

Alla fine dell’INTERVENTO I.6 troviamo scritto:

Risultati attesi: Invertire il trend negativo degli ultimi tre anni che ci ha portato a un calo costante di visitatori.  ( lo dicono loro!!!)

 Arrivi turistici a Spilamberto nel 2016: italiani 2.041, stranieri 697 totale 2.738. Presenze turistiche: 5.436 italiani, stranieri 1.248, in totale 6.685. Visitatori 2016 del Museo ABTM 8.802 (nel 2014 erano oltre 10.000).

Naturalmente, la richiesta  di finanziamento ci trova d’accordo!  anche se il fatto che il Sindaco si decida a continuare il lavoro di riqualificazione della Rocca, avviato dalla giunta Lamandini,  solo alla fine del suo mandato, non può che porre interrogativi circa la tempestività e l’efficacia di ciò che ha fatto in un quinquennio quasi compiuto, e sperando che arrivino i soldi!

viaggiatori treMa…..solo ora vengono fuori i dati tenuti nascosti , con un colpevole ritardo di 3 anni, nonostante l’EXPO 2015!

Nonostante che il sistema Modena abbia portato all’EXPO il Balsamico come una/la eccellenza della nostra Provincia.

Nonostante che la Fondazione di Vignola abbia pagato il progetto per l’EXPO.

Nonostante il boom turistico di questi ultimi anni dell’Emilia Romagna, in particolare in città come Bologna, Modena e Sassuolo.

Nonostante che anche a Maranello i visitatori siano cresciuti in modo importante.

Nonostante, quindi, il fatto  che siamo circondati da città in cui il turismo sta crescendo in maniera esponenziale.

Nonostante che la fama di Bottura sia in crescita e nonostante il forte legame che c’era (c’è ancora?) tra Bottura e Spilamberto.

Nonostante la sua delega al turismo in Unione Terre di Castelli.

 Nonostante tutto questo,  Costantini è riuscito nell’impresa,  non solo di NON far crescere i visitatori, ma addirittura di farli calare.

 Solo per questo dovrebbe farsi da parte.

viaggiatori cinque

 

 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in locale e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...