Amazon a Spilamberto e la triste parabola del Sindaco Costantini

biforcuta dueLa vicenda dell’insediamento di Amazon a Spilamberto (non ancora definitiva in quanto dovrà tornare in Consiglio per l’approvazione definitiva prima di Natale) è simbolica della vicenda politica dell’ establishment e del nostro Sindaco.
Tutti si ricorderanno che gli slogan di Costantini sia in campagna elettorale che subito dopo l’insediamento giravano tutti sullo sviluppo turistico, sul marketing territoriale, sullo sviluppo del centro storico e del commercio di vicinato. Al punto che in Unione le uniche deleghe che Costantini ha preso (preteso!) sono proprio quelle del turismo e della promozione territoriale.

Riassumendo:

il Sindaco ha aperto via Sant’Adriano alle automobili provenienti da Vignola per facilitare l’ingresso al centro storico.

Ha terminato con fatica i lavori sul piazzale della Rocca e via Savani, ricevuti in eredità dalla precedente amministrazione.

Ha chiuso lo IAT (Informazione e Accoglienza Turistica),

ha depotenziato il Museo del Balsamico

, ha ridimensionato la Fiera ad una normale “sagra” paesana, ha snaturato il “Mast còt”.
Ha perso il treno dell’EXPO 2015 che invece tanto sta portando a Modena e a Maranello.

Il Poesiafestival continua a vivere nonostante la delega a Costantini ( Lo voleva chiudere!)

E chiuderà il suo quinquennio con un capannone di 40.000 m² (l’equivalente di 5 campi da calcio o di 66 piscine olimpioniche) destinato a smistare pacchi e pacchetti.  Altro  che cementificazione zero, come pontificava in campagna elettorale. 

Ora che un Sindaco si presenti nel 2014 volendo giocare la carta del turismo e del centro storico, e poi chiuda il suo mandato nel 2019 con un mega magazzino da 40.000 m² per Amazon è proprio la parabola perfetta del suo mandato politico – amministrativo.

La totale incapacità di progettare, di lavorare e di rispettare il programma di governo con il quale è stato votato ed eletto. Resta come strappo  il promettere cose ed andare nella direzione opposta: cementificazione, conflitto d’interessi, mancata  partecipazione, non coinvolgimento dei cittadini ! Si fa  così: un blitz in piena estate e …”passata la festa gabbato lo santo”!

Informazioni su Condividere Spilamberto

Spilamberto,Cittadinanza Attiva
Questa voce è stata pubblicata in istituzioni, locale, politica, Senza categoria e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...