La Non-Fiera di Spilamberto è ancora più ristretta: è una sagra!!!

spilambertoMolti Spilambertesi si stanno facendo una domanda: “ma questo sindaco ci tiene davvero a Spilamberto?”. La domanda nasce da tante cose, ma quando si tocca la Fiera la cosa diventa delicata.

La Fiera è l’occasione per vedere gente che non vedi da un anno. È l’occasione per divertirsi e anche per impegnarsi, ma soprattutto è l’orgoglio di mostrare Spilamberto ai “forestieri”. La Fiera poi è anche un evento economico e culturale.

Poi,  sorge anche una seconda domanda: “ma senza la mostra avicunicola è ancora una Fiera?”. Domanda a cui il Comune continua imperterrito a non rispondere e a proporre il nome Fiera senza che ci sia più nulla di una  fiera.

Allora, vista l’importanza affettiva oltre che economica, non capiamo davvero come mai il sindaco Costantini, o chi per lui, continui imperterrito a ridurre la Fiera anno dopo anno.

Provate a ripensare alla Fiera appena conclusa: il viale delle Suore tristemente vuoto; le scuole per il secondo anno chiuse; le giostre ormai desolatamente sole accanto alla caserma dei Carabinieri.

Sicuramente via Roncati quest’anno era molto scenografica, ma il Famigli è rimasto completamente vuoto.

Come si è visto poco anche in via S. Giovanni e Sant’Adriano. Mentre piazza Sassatelli è ormai un accanimento terapeutico, si cerca di tenerla in vita con qualche iniziativa, ma non ha più un’anima.

Gli eventi sportivi del tutto scomparsi.

In contro tendenza piazzale Rangoni che invece era fin troppo pieno.

Continuiamo a non capire il palco montato su un lato della piazza, praticamente dentro al ristorante degli Obici, in cui si sono alternati il sabato la Corale con la Banda e la domenica il Palio della Consorteria. Quando, contemporaneamente, sia il cortile d’onore della Rocca che lo spiazzo del giardino adiacente la Rocca erano vuoti.

Far svolgere il concerto del sabato e l’assemblea della domenica in un luogo così aperto non è molto rispettoso né delle persone che partecipano all’evento né di chi lo organizza.

Sono entrambi due momenti con una propria ritualità ed una propria sacralità. Buttarli in mezzo al passeggio o ai tavoli del ristorante ha creato disagio a tutti.

Buona invece l’idea di riempire il giardino della Rocca, ma il risultato non è stato all’altezza delle aspettative. La cornice così ampia del giardino faceva sembrare misera la fila degli stand verso piazza Sassatelli.

Continua poi la personale battaglia del sindaco contro la mostra avicunicola (che portava in dote il nome Fiera) e contro l’esposizione di prodotti di ditte locali.

Ma con tutti gli spazi vuoti era così difficile immaginare nuovamente la presenza espositiva di aziende e conigli?

Sindaco! molti si stanno lamentando, e fra questi tanti ti avevano votato, e molti di quelli che si lamentano non ce l’hanno con te, semplicemente amano Spilamberto e non ti perdonano il fatto che stai tradendo il lavoro anche oscuro di migliaia di Spilambertesi che in oltre 40 anni aveva alimentato l’evento della Fiera.

Caro Umberto, dovresti sapere che avevamo un museo unico al mondo e avevamo una Fiera piccola ma altrettanta unica: la Fiera l’hai snaturata e ristretta, il Museo lo stai trascurando, il punto di informazioni turistiche IAT lo hai chiuso e il Mast Còt lo hai ucciso (e per fortuna che hai anche la delega al turismo per tutta l’Unione Terre di Castelli).

Questo tu lo chiami valorizzare le nostre eccellenze? Cosa ti ha fatto di male Spilamberto?

Questa voce è stata pubblicata in cittadinanza attiva, locale e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...