Odori terribili a San Cesario  Spilamberto e ..

 

carognaPubblichiamo un post su FB di Filippo Gianraoli dei 5 stelle perché la prende in  ridere Buona lettura CS

E’ UFFICIALE I CITTADINI DI SAN CESARIO SONO TUTTI AFFLITTI DA CACOSMIA!

Ieri sera i vigili del fuoco hanno effettuato le misurazioni vicino al Far Pro (a Spilamberto, quindi molto probabilmente sopravento).  Nonostante la puzza le misurazioni hanno dato esito negativo.

Le nostre fonti ci informano che le capaci Amministrazioni di Spilamberto e San Cesario stanno realmente considerando la possibilità che ieri sera i CITTADINI, i pompieri e i carabinieri che sentivano la puzza mentre le misurazioni davano esito negativo siano tutti afflitti da CACOSMIA, una condizione clinica nella quale vengono percepiti odori sgradevoli dal naso.

La CACOSMIA può essere oggettiva o soggettiva.

Cacosmia oggettiva

Nella cacosmia oggettiva i cattivi odori che si percepiscono sono reali e dunque siamo innanzi a un vero e proprio stimolo olfattivo. Le ragioni per cui si soffre di una tale condizione sono molteplici e spaziano da semplici riniti allergiche sino a casi più gravi, come infezioni e tumori dell’epitelio deputato a captare le sostanze volatili nell’aria. Nell’ozena nasale, una rinite cronica che porta a un’estesa atrofia della mucosa, la cacosmia rappresenta un sintomo comune. Anche infezioni batteriche o fungine del cavo orale, tonsilliti, sinusiti e problemi del tratto respiratorio superiore possono sfociare nella fastidiosa percezione di odore sgradevole, spesso assimilabile a quello di “marcio”. In alcuni soggetti predisposti essa può scaturire anche da eccessivo sforzo fisico, disturbi ormonali e da una dieta non equilibrata, inoltre possono soffrirne anche le donne in gravidanza.

Cacosmia soggettiva

A differenza della variante oggettiva, gli odori percepiti nella cacosmia soggettiva sono del tutto immaginari e legati ad altri disturbi, che abbracciano sia il campo psichiatrico che quello neurologico. Lesioni e tumori dell’area cerebrale possono scatenare la percezione di cattivi odori, come ad esempio quello di bruciato, ma le allucinazioni olfattive sono molto spesso collegate a fenomeni di tipo psicotico. Chi soffre di crisi epilettiche avverte spesso cattivi odori. Quando gli odori non sono sgradevoli ma semplicemente alterati la disfunzione prende il nome di disosmia.

Diagnosi e trattamento

Per la DIAGNOSI E IL TRATTAMENTO è consigliato a TUTTI I CITTADINI DI SAN CESARIO di recarsi dal medico, dato che, come abbiamo visto, essa può scaturire da patologie anche gravi.

La diagnosi può essere fatta con un esame accurato della rinofaringe, attraverso tamponi nasali e del cavo orale, endoscopie e in determinati casi anche con la tomografia computerizzata. I trattamenti sono estremamente vari e dipendono dalla fonte della percezione alterata; da semplici antimicotici, antistaminici e antibiotici sino all’intervento chirurgico.

In alternativa pare che 2 supposte di buscopan possono “distrarre” dalla morsa della puzza al naso 😉

Farpr

Questa voce è stata pubblicata in ambiente, cittadinanza attiva e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...