Rifiuti, Porta a Porta e Stalking agli Spilambertesi

stalking unoAbbiamo raccolto alcune segnalazioni che ci sono giunte da parte di cittadini spilambertesi, sul tema del nuovo sistema Porta a Porta.

Pannolini tracciabili (come l’obbligo scolastico e le vaccinazioni). Una giovane  nonna ci ha raccontato che non può “conferire” i pannolini del nipotino che sta da lei tutto il giorno per diversi giorni dellasettimana mentre i genitori sono al lavoro, perché il bimbo non ha la residenza presso di lei. Quindi la sera, insieme al nipotino, carrozzina e i vari  attrezzi che servono per la cura di   ogni piccolo, i genitori sono costretti a ritirare anche il sacchetto con i pannolini sporchi, che saranno rigorosamente gettati soltanto dai genitori stessi, aventi diritto!

Bidoni preziosi (come i diamanti e le zanne di elefante) Diversi cittadini stanno lamentando il fatto che non sono disponibili i bidoni per la raccolta degli sfalci. Per ritirare il bidone è necessario compilare una richiesta, esibire un documento di riconoscimento e, se per caso non è il titolare dell’utenza che va a prelevare il bidone, bisogna anche presentarsi con  una delega! Fatto sta che, dopo tutta la trafila, pare che le “Autorità preposte” non abbiano fatto i conti di quanti giardini ci sono a Spilamberto. E i bidoni mancano!

stalking treBasta col pesce. Contrariamente alle raccomandazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, che consiglia di consumare pesce varie volte a settimana, per i noti benefici alla salute, a Spilamberto è ormai consigliabile farlo  solo se il giorno seguente raccoglieranno l’indifferenziata  e l’organico, visto che la carta a contatto con il pesce va messa nell’indifferenziata mentre  gli scarti e i resti vanno nell’organico. Ma la  puzza  è terribile. Non tutti hanno il giardino e, anche chi ce l’ha, vorrebbe evitare aure maleodoranti e assembramenti  di gatti famelici. Quindi: consultare il calendario della raccolta prima di decidere  una bella grigliata!

Attenzione ai viaggi, di piacere o di lavoro. Un signore che viaggia spesso per lavoro, ha chiesto come risolvere il problema quando sia fuori casa nei giorni  del conferimento dei rifiuti (può capitare che se ne accumulino molti da una settimana all’altra).  Ad una delle serate illustrative tenutasi presso il Famigli, gli è stato risposto che può sempre consegnarlo al vicino!  Per amor di patria, lasciamo alla fantasia del lettore immaginare questi piacevoli scambi di rusco tra una casa e l’altra. In una realtà in cui ci si conosce a malapena, potrebbe essere il modo per saldare solidi legami (metti fuori tu questo  gradevolissimo “organico”, che io poi conferisco la  tua piacevole “indifferenziata”?) . Mah

stalking dueViva la libertà!   La necessità di fare bene la Differenziata è nota a tutti, ma

perché essere costretti a gettare il rusco quando vuole il Sindaco, o Hera?

Perché essere costretti a tesaurizzare per giorni dell’organico maleodorante o grandi sacchi di plastica o carta?

Perché essere costretti a consultare ogni sera il calendario del rusco per sapere cosa mettere fuori il giorno dopo, come se non bastassero tutti gli impegni a cui ci obbliga  la vita di oggi?

Perché dover rinunciare alla libertà di prendere il MIO rusco e portarlo nel bidone che gli spetta, quando pare a me?

Gli spilambertesi sono brava gente. Siamo, tendenzialmente, precisi e rispettosi delle regole, non per nulla eravamo già al 69% della raccolta differenziata, quindi già vicino al TOP, ben prima che i nostri amministratori decidessero per il Porta a Porta. Siamo così abituati a prenderci cura del paese, ad essere puliti e ad uniformarci alle regole del Comune, che stiamo cercando di far funzionare anche questo capriccio dell’Amministrazione.  Ma non avremmo mai pensato di dover rimpiangere i cassonetti dell’indifferenziata con le tessere magnetiche, ben meno scoccianti di questo sistema!

Questa voce è stata pubblicata in locale e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...