Il PD, il governo e gli insulti a chi ha “sbagliato” a votare!

pd e sedieI commenti, a seguito della  formazione del governo gialloverde, di alcuni appartenenti ad una parte politica  sono stati umorali. Insulti pesanti a  chi non  li ha votati. Utilizzo di concetti da sofisticati analisti politici:  “Fscioleghisti, fascisti ( Del  Rio), imbecilli e fasciogrillini”.    Ora se l’obiettivo del PD  è quello di convincere a cambiare idea  chi ha, a loro dire,  sbagliato, non votandoli , non credo che insultando 17 milioni di elettori gialloverdi, si possa raggiungere l’obiettivo. 

Anzi questi transfughi  troveranno la conferma   delle   ragioni che li hanno indotti ad abbandonare la vecchia bandiera politica (PD). Gli insulti, soprattutto se infondati ed iperbolici, tipo “fascisti”, convinceranno gli ex elettori PD, ora elettori di Lega o Cinque Stelle,  che non si sentono né fascisti né imbecilli , che coloro che agiscono gli insulti  verso di loro sono tutt’al più   “ infrequentabili ” .

C’è poi la variante insulti piddini ai    cacciati ( Bersani, Rossi,  Guerra, Trande e Cornia  ecc..),  che vengono  ritenuti i  responsabili di tutte le  disgrazie del PD.  Se, però,  erano così preziosi, perché Renzi ed i suoi   li hanno accampananti alla porta?  (A questo proposito si rimanda al fuori onda di Del Rio ) Perché non si sono distanziati dalla decisone del  segretario Renzi quando li sbeffeggiava? Cosa dovevano fare i cacciati? Continuare a farsi “umiliare” da Renzi e dai sui  talebani a reti unificate ? I piddini credono davvero che i voti che sono andati a LeU, sarebbero rimasti al PD?  Oppure avrebbero raggiunto, ed è  molto probabile, gli altri elettori PD già transitati alla Lega  ed ai Cinque Stelle?

Il PD  cosa vuole  fare anche da noi?  Vuole continuare  la linea  nazionale , per trovarsi infine  sempre più isolato?  Se il PD non impara a rispettare gli altri soggetti politci e a rispettare il voto degli italiani, come  può pretendere di essere  rispettato?

Dare degli “imbecilli” e “fascisti” a chi ha votato forze politiche diverse dal  PD,  ha comunque delle ricadute anche  nella vita quotidiana di Spilamberto. Si alzano degli inutili muri e si mina la convivenza civile del paese! Suggerisco a Morselli, segretario PD, di rifletterci. Alla vecchia guardia dei  Cavallieri e  Venturelli ( Protagonisti importanti dell’ascesa di questo gruppo dirigente: Costantini sindaco e Morselli segretario )  suggerisco  di prendere in mano la situazione, prima che sia troppo tardi !

Om.BO

 

 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in politica e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...