Salvare il mondo col porta a porta  di  Costantini. “Più che il sorriso poté il sorrisino!”

sorriso uno

Attendiamo sempre con animo lieve l’uscita del giornalino comunale, perché il Nostro Sindaco riesce sempre a promuove  in noi un sentimento di paterna e divertita benevolenza. E’ Inarrivabile e riesce a promuove innumerevoli “sorrisini”. Clamoroso il penultimo giornalino  in cui sosteneva  che chi critica il Comune non paga le tasse. Il Nostro non burla anche con i restanti editoriali.

Vediamo quello del numero 1/Aprile . Tono come sempre curiale, sconfinante col papale e segnato dall’immancabile  “Caro Spilambertese” .  Ecco l’incipit: !  In questi mesi ci stiamo  spendendo moltissimo per fare diventare Spilamberto una comunità , un paese sostenibile.  Cosa vuol dire? Invertire la rotta  e fare  del nostro meglio per difendere il nostro pianeta e letteralmente salvarlo. (…..)”  Conclude: “Come vedi per salvare il mondo non  basta un sindaco, ci vuole un’intera comunità.  Per questo conto anche sul tuo aiuto. Ora tocca a  noi, a ciascuno di noi: partiamo insieme da Spilamberto.” Si chiude  infine con l’immancabile saluto  renziano: “Un sorriso”

Domanda uno  al Nostro:

sorriso due

“Salvare il mondo” non significa anche evitare di segare oltre 100 alberi   come egli ha fatto in questi anni , dimostrando di avere più che il pollice verde la motosega assai facile?

Domanda due

“Salvare il mondo” non significa anche provare ad impedire che a Settecani venga istallato in una serra un motore enorme per la produzione di energia elettrica  in grado di inquinare la già inquinata aria del nostro territorio? Ricordiamo che la serra/centrale fu  fermata dalla mobilitazione dei Cittadini, non certo per il suo impegno inizialmente non sfavorevole.

Domanda tre

“Salvare il mondo” non significa  mettere in campo  il  progetto Dea Minerva come si era impegnato nel programma elettorale ma  che egli ha respinto in consiglio comunale?

Domanda 4

“Salvare il mondo” non significa far pagare ai cavatori l’IMU  come ha provato a fare Savignano?

Infine…

Perché mai dovremmo partire “insieme da Spilamberto”, come egli scrive? Per andare dove?  Forse  ad Hera?

 

 

 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in cittadinanza attiva, istituzioni e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...