Spilamberto, rifiuti : Il “porta a porta” formato “Umbi” è confuso e costoso. Si può cambiare!

klimt 4

Il “porta a porta” non è il fine “in sé”, ma è un mezzo per la raccolta dei rifiuti urbani che, assieme ad altri metodi, concorre a differenziare le tipologie dei rifiuti per poterli riciclare, trasformando il rifiuto in una risorsa, capace di ridurre lo spreco di materie prime e, inoltre, di ridurre al minimo l’uso degli inceneritori e delle discariche. Cioè il PORTA A PORTA, come I CASSONETTI DIFFERENZIATI, come le ISOLE ECOLOGICHE, come le BOCCHE TARATE, come il sistema A TESSERE, è soltanto un mezzo tra tanti: lo scopo è il massimo riutilizzo dei rifiuti!

Anche l’automobile è un mezzo, ma ci si può servire del treno, a volte è anche più conveniente! Oppure, in certi casi, è necessario usare l’aereo o il traghetto. Così è per il “porta a porta” e pretendere che, a prescindere, quello sia il sistema migliore in assoluto è da gonzi (o da pasdaran). Bisogna, infatti, valutare caso per caso!

Crediamo che la proposta di Costantini sia totalmente scollegata dalla realtà. Le modalità sembrano fatte più per molestare i cittadini che per risolvere il problema. La fretta del Sindaco confligge perfino con le indicazioni della regione Emilia Romagna e con la relativa Direttiva Europea, che prevede di arrivare entro il 2020 al 70% di raccolta differenziata. Va sottolineato che a Spilamberto eravamo al 67% già quattro anni fa ( Fonte Regione Emilia Romagna anno 2016). Se si vuole raggiungere l’obiettivo, in pratica manca davvero un soffio (e, a proposito, cosa si è fatto in questi quattro anni per migliorare il risultato?) . Chi ha dunque stabilito che noi di Spilamberto dovremmo arrivare in due anni al 79% di differenziata? Cosa ci sta dietro ad una decisone così talebana?

klimt 3

E’ sorta una polemica verso i Cinque Stelle, rei di aver tradito il loro impegno a favore della raccolta dei rifiuti “ porta a porta”, in quanto si sono pronunciati contro la decisione da poco assunta dalla nostra Giunta, secondo lo strambo rito Costantini/Nardini. Vengono portati, a prova della doppiezza dei Cinque Stelle, due documenti: uno del 2011 ed uno firmato anche delle liste civiche alla vigila delle elezioni 2014. Ma quella idea di “porta a porta” aveva uno scatto in più: cioè prevedeva esattamente che fosse predisposto quel sistema atto a riciclare davvero i rifiuti che costituisce l’effettivo “core businness” di qualunque differenziata, e che oggi non c’è!

Quello che noi chiamiamo Inceneritore, per Hera è un generatore che produce energia elettrica: una bella fonte di guadagno per un’azienda privata che persegue il profitto. Solo il 15% della plastica conferita viene davvero riciclata ed il resto dove finisce? I Cinque Stelle, sulla questione rifiuti, hanno fatto un ottimo lavoro in Unione ed in Comune ed hanno indotto l’Unione a fare causa ad Hera, hanno sbugiardato il sistema delle tariffe e dimostrato che i controlli per la quantificazione della raccolta differenziata erano quantomeno approssimativi. L’establishment politico locale, accusando ( proprio loro!) di incoerenza i Cinque Stelle, solo perché favorevoli ad un “porta a porta” intelligente e ragionato, riesce a renderli simpatici, o almeno riesce a fare emergere la loro capacità di studiare i problemi. Precisiamo che non siamo dei Cinque Stelle, ma ci sforziamo solo di essere obiettivi.

klimt 2

La raccolta dei rifiuti col “porta a porta caciarone”, secondo il rito Costantini/Nardini, potrebbe non essere per sempre. I cittadini hanno il diritto di ribellarsi ed il metodo per la raccolta dei rifiuti potrà cambiare. Le Calotte intelligenti furono introdotte dal Sindaco Lamandini, durarono poco più di quattro mesi e quando il Sindaco Lamandini si accorse che il combinato disposto tessera magnetica ed uso delle calotte non poteva funzionare, fece togliere tutte le Calotte in tre giorni. Il Sindaco Lamandini invece conservò le tessere magnetiche per i cassonetti, perché riteneva che, visti i risultati positivi della raccolta differenziata, si sarebbe potuto introdurre la tariffa puntuale per contenere i costi per i cittadini. Non tolse la tessera anche perché, in un sondaggio informale, la popolazione era spaccata a metà con una piccola prevalenza a favore dei cassonetti con tessera magnetica. Costantini, divenuto sindaco, tolse la tessera magnetica. Se abbiamo cambiato due volte le decisioni della Giunta, vuol dire che potremo cambiare anche una terza. Azzerando il porta a porta formato Costantini/Nardini, utilizzando i cassonetti per arrivare al 70% di differenziata, creando, intanto, le condizioni per arrivare al riciclaggio totale dei rifiuti, valutando insieme il metodo ( o meglio ancora il combinato di vari metodi a seconda dei quartieri e delle esigenze della popolazione) e mentre facciamo ciò, ridefiniamo i rapporti con Hera, sapendo che si può anche cambiare gestore!

klimt

Il porta a porta formato Costantini/ Nardini costerà molto di più e renderà faticosa la vita dei cittadini, già abbastanza complicata. Tutto questo per quei tre miserabili punti, necessari per arrivare al 70% . Il giuoco della differenziata col metodo “porta a porta secondo il nuovo rito Spilambertese”, ci costa un aumento di quasi l’8% della Tari per quest’anno ed il prossimo anno….. aspettiamoci il salasso.

Informazioni su Condividere Spilamberto

Spilamberto,Cittadinanza Attiva
Questa voce è stata pubblicata in ambiente, istituzioni, locale e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Spilamberto, rifiuti : Il “porta a porta” formato “Umbi” è confuso e costoso. Si può cambiare!

  1. Ermanno Castagnini ha detto:

    Spilamberto, il paese dei rifiuti. Cinque anni fa la campagna elettorale basata sui rifiuti con le tessere, ora è cominciata la prossima campagna elettorale con il porta a porta.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...