Umberto, il modesto, vuol salvare il mondo con il porta a porta a Spilamberto

2018-03-15-PHOTO-00000067

I mercoledì del porta a porta continuano. Ieri sera  molta gente è intervenuta. C’era gente perplessa, incredula e pochissimo convinta e diversi cittadini hanno sollecitato la nostra associazione perchè si attivi e “faccia qualcosa”.

Così  scrive su FB  il Nostro  Umberto : … [cose che danno senso al fare Politica] Quando qualcuno mi chiede perché stiamo passando al porta a porta, gli rispondo che lo facciamo semplicemente perché vogliamo salvare il pianeta….

No Sindaco,  mentre è lodevole voler salvare il pianeta, nel nostro caso si tratta di aumentare la differenziata entro il 2020 di soli  tre  punti percentuali (3!)  e di vedersi aumentare, per di più, le bollette del rusco.  Dopo tutto il bailamme che stai mettendo in piedi, a noi viene il sospetto che, forse, il pianeta sarà salvo o forse no anche senza il tuo aiuto. A noi piacerebbe,   più prosaicamente,  che  tu facessi  il mestiere per cui sei pagato,  anche bene: ripara le strade e riempi le buche, tieni pulito  e mantieni il decoro nel tuo paese. (Non speriamo nemmeno più che tu mantenga alcune delle promesse fatte nella, ormai lontana,  campagna elettorale!)  .

Chi gli è vicino gli ricordi che  si chiama Umberto Costantini ed è il sindaco di Spilamberto,  (abitanti 13.000) e, anche se il nostro è un paese bellissimo che amiamo con tutto il cuore, ammettiamolo, non è gli Stati Uniti e quindi il nostro sindaco non è Obama e nemmeno Trump.

carabinieri

 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in ambiente, locale e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...