Su Spilamberto sostenibile, i rifiuti porta a porta e l’ iniziativa sui  migranti del PD

africani uno

Pubblichiamo la lettera ai giornali del nostro concittadino Angelo Fregni  che commenta due iniziative pubbliche. Una del Comune sulla raccolta dei rifiuti e l’altra promossa dal PD  con Della Zuanna ed Emilia Muratori  sui Migranti.  Ci auguriamo che il PD di Spilamberto metta nei suoi siti e social le relazioni di entrambi i relatori .             

 Gentilissimo direttore,

è con vero piacere che segnalo l’attivismo e le iniziative dell’Amministrazione comunale di Spilamberto. E voglio sottolinearne due in particolare: il progetto della raccolta rifiuti porta a porta a partire dal prossimo maggio/giugno e la Conferenza su “Tutto quanto c’è da sapere sull’Immigrazione nel  nostro territorio”, il tutto nell’ambito del progetto “Spilamberto Sostenibile” previsto per l’anno 2018. L’iniziativa sulla modificazione della raccolta rifiuti, la terza in poco più di tre anni, ha avuto il crisma del percorso democratico con il più ampio coinvolgimento della cittadinanza che da un lato ha preso atto che la decisione era presa per i superiori interessi del gestore della raccolta e dall’altra ha saputo che la lezione di educazione civica cui ci dovremo assoggettare per rispondere al “protocollo” che tale tipo di raccolta impone, tutto a carico di noi cittadini, comporterà un aumento del cinque per cento della tariffa di smaltimento. Sono un convinto sostenitore dell’insegnamento dell’Educazione Civica ed un convinto censore delle cattive maniere che contraddistinguono lo stile di vita delle nostre comunità, ma sono anche un convinto sostenitore dell’insegnamento gratuito a tutte le età e per tutti i cittadini. Sono convinto che buona parte dei miei concittadini sarà d’accordo con me e si opporrà democraticamente all’imposizione di un modello di raccolta rifiuti, peraltro più impegnativo e più costoso, e senza contropartite. Nemmeno la “tariffa puntuale” che su territori vicini viene praticata.

africani due

 

Seconda parte della lettera su incontro sui migranti del PD (NDR)

Quanto alla seconda iniziativa, peraltro con un non nascosto tenore di marketta elettorale comprensibile, svolta con dati riferentisi a tutto il territorio di Terre di Castelli, ha avuto il compito, giusto e pienamente condivisibile, di mostrare come sia assolutamente sostenibile  la presenza di cittadini non autoctoni in Terre di Castelli ed a Spilamberto. Come la solidarietà ed il supporto economico ad essi dedicati siano in linea con le risorse dedicate a tutti i componenti la comunità e certamente in aumento causa la crisi che ha colpito anche da noi e che ancora non è passata perchè la domanda di lavoro non aumenta nonostante la ripresa economica. La Presidente dell’Unione signora Muratori ha più volte sottolineato il fatto che “però il problema dell’integrazione non è risolvibile solo con il sostegno economico” mentre l’illustre cattedratico prof. Della Zuanna, senatore PD, a sua volta rammaricato per il fatto che il Parlamento non avesse votato lo Ius Soli come già aveva fatto in apertura di  serata il segretario comunale del PD,  ha concluso il suo intervento dicendo con chiarezza ed in modo del tutto condivisibile che l’uscita dalla crisi e l’integrazione dei cittadini extracomunitari si ottengono con investimenti per il lavoro, diminuzione delle tasse per le famiglie che permettano a chi lo vuole di fare figli per contrastare la crisi demografica e procedere al riconoscimento dei pieni diritti e doveri di cittadinanza a tutti i nuovi cittadini, la cui presenza è in diminuzione da almeno cinque anni.  Cosa questa che mette in discussione la tenuta del nostro sistema di welfare, soprattutto della tenuta del welfare futuro. Per tutta la serata ha aleggiato sui presenti il tema Castelfrigo, un modo paradigmatico nel quale il territorio di Terre di Castelli ha svolto il tema dell’accoglienza, ma non si poteva pretendere che il PD e l’Amministrazione comunale di Spilamberto si facessero carico di colpe che certo sono di tutta la comunità e delle sue rappresentanze.

Cordiali saluti e, grazie come sempre per l’attenzione,.

Spilamberto 2 Febbraio Angelo Fregni   africani tre

Questa voce è stata pubblicata in ambiente, cittadinanza attiva e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...