Non c’è posto nelle liste del PD per  un galantuomo come Cuperlo!

gianni-cuperlo

A Modena il  PD  ( a differenza degli altri schieramenti che di massima hanno candidato persone del territorio), ha imposto  ben quattro  candidati paracadutati da Roma ed ha registrato una rinuncia eccellente.

La rinuncia è quella di Gianni Cuperlo il quale, avendo  capito che Renzi stava compiendo un genocidio dei  candidati della sinistra , espulso chi si occupava di diritti civili,  come  Lo Giudice, Realacci e Manconi, e ridotto le quote rosa, si è tirato fuori  per fare posto a candidature locali.  Gesto clamoroso: ha sottratto il proprio  corpo  al mercimonio. La sua assenza è ……molto presente e il suo silenzio è un frastuono, almeno per le orecchie delle persone per bene!

Fassino è uno di questi catapultati,   a rischio nel suo Piemonte, e circondato da una immeritata  fama di iettatore, meglio gli starebbe quella di indovino! Restano celebri  i suoi due inviti, il primo a Beppe Grillo perchè fondasse un suo movimento (l’ha fatto); il secondo alla Appendino perchè si cimentasse nel ruolo di sindaco, al posto suo (ohibò lo ha fatto anche lei!).

Il sottosegretario De Vincenti, ignoto,che era rimasto escluso,  ha sostituito il galantuomo Cuperlo.

Hanno rifilato agli elettori modenesi anche  la ministra Fedeli, pessima ed invisa agli insegnanti, nota per aver applicato e gestito la “buona scuola” .

La ciliegina,  infine,  è la  Lorenzin.

valeria_fedeli

Considerazione numero uno.

Gli iscritti e gli elettori PD, che avevano partecipato alle consultazione,  indicando altri nominativi,  sono stati beffati.

D’altra parte cosa attendersi da un Segretario che, davanti alla rinuncia di Cuperlo volta a far posto a candidati locali per rispetto agli elettori del loro comune partito, senza sobbalzi, sussulti e senza soluzione di continuità, ti sbatte lì in quattro e quattr’otto  il “sottosegretario de Vincenti”!??

Considerazione numero due.

Suggeriamo agli  incrollabili parabolani del PD di non rompere  le scatole al prossimo sul fatto che “ bisogna votare PD perché altrimenti vince la destra”. Casini, Lorenzin in Emilia   e CL in Lombardia sono, appunto, la destra e stanno già nelle liste del PD .  Vien quasi da pensare che….Se uno vota PD …. fa vincere la destra!

Considerazione numero tre

Renzi tratta gli elettori Modenesi del PD come se avessero l’anello al naso. Tanto sono ex comunisti che,  come il cavallo da tiro Gondrano della Fattoria degli Animali “ingugnano” tutto!  Confonde la lealtà e l’onestà  per stupidità e meriterebbe una bella lezione.

Considerazione numero quattro.

Il nuovo PDR di centro prevede che Casini aderisca con la Lorenzin al  partito di Renzi e non prevede l’esistenza della sinistra. Bersani e Speranza sono stati accompagnati alla porta , e gli altri sono stati espulsi  dalla lista. L’inciucione del secolo  pare già consumato!

Considerazione numero cinque

Cuperlo cosa ci sta a fare  in un posto dove la parola data è un disvalore?

Om.Bo

NB  Commenteremo da osservatori e a distanza e senza schierarci la campagna elettorale più originale della storia d’Italia.  Un fatto a settimana. Andiamo in rete di solito al venerdì.

lorenzin

 

 

Questa voce è stata pubblicata in nazionale, politica e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...