Due su due.Tubolino e Sapienza se ne vanno. Il nostro sindaco ha azzeccato tutte le scelte

 

due

In appena un mese (dicembre 2017 – gennaio 2018) i due dirigenti scelti personalmente da Costantini nel 2014 lo hanno lasciato.

L’ing. Tubolino assunto  per sostituire l’arch. Mordini (oggi dirigente a Sassuolo, evidentemente era  in grado di gestire un grande comune) e il dott. Sapienza (assunto  assieme a Vignola, nonostante fosse noto che  aveva passato gli ultimi 15 anni in provincia di Modena, e nonostante fosse nota la sua posizione opposta a quella dei due comuni sul delicatissimo caso Sipe) hanno preso il treno in direzione sud, lasciando il sindaco dopo appena tre anni di collaborazione,  non attendendo i   cinque anni per i quali erano stati selezionati.

Ricordiamo che i dirigenti sono fondamentali nel tradurre in fatti concreti il programma di mandato del Sindaco. Senza dirigenti capaci qualunque programma di mandato resta sulla carta e il fatto che i due massimi dirigenti, per di più di fiducia del Sindaco, abbiano deciso di lasciare  l’incarico  dopo tre anni è un segnale molto preoccupante per la nostra Giunta.

Ci diranno adesso che sono stati motivi personali, che hanno lavorato in modo egregio, che hanno portato un importante contributo in questi tre anni. Ci diranno questo e noi senza piaggeria ci crediamo, ma le voci che si rincorrono tra chi è informato sono altre.

Si sente di due dirigenti imposti dal Sindaco contro tutto e tutti. Contro l’evidenza di un dirigente come Mordini,  apprezzato per la sua serietà,  la sua preparazione, il suo impegno e le ottime relazioni con i colleghi. Contro l’evidenza di un segretario uscente come Stracuzzi che aveva passato dieci anni (DIECI) per mandare avanti la macchina dei due comuni e dell’Unione.

 

due 3

Ecco, Tubolino e Sapienza sono arrivati come come due corpi estranei, legati da un rapporto privilegiato col sindaco e,  certamente,  la scarsa presenza di questo non li ha di certo aiutati.

La conseguenza non è indolore per Spilamberto e per i cittadini.

Per sostituire Tubolino si è trovata, per fortuna, una soluzione interna, l’arch. Roli (di San Vito, giovane e  ottimo conoscitore del paese), ma che dovrà riorganizzare il settore dopo tre anni di  tensioni e dopo alcuni pensionamenti. E quindi probabilmente, almeno per una fase iniziale, ulteriori rallentamenti.

Per sostituire Sapienza si sta cercando un nuovo Segretario, in un momento in cui pochi comuni stanno andando alla conclusione del mandato elettorale. Per fare un esempio, sarebbe come se una squadra di calcio si mettesse a cercare un calciatore a febbraio – marzo, a mercato chiuso. Quanti e quali segretari sono oggi senza incarico?

Insomma, per una sua ostinazione Costantini ha voluto imporre due dirigenti nuovi, che per motivi diversi non si sono mai inseriti e che dopo appena tre anni se ne sono andati. E chi paga? Pagheranno i cittadini.

Ma la domanda che molti si fanno è la seguente: Quali e quanti progetti di questo Sindaco  sono in fase di realizzazione oppure, anche soltanto,  di avvio?   quanti prevede di portarne a casa tra un anno, dopo cinque di mandato? il Sindaco si sta rendendo conto della propria  inadeguatezza?  Cos’altro deve accadere perché ne prenda consapevolezza? Ma chi gli è vicino non è capace di dirglielo?

 

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...