Ancora sul “fuffa”/ Bilancio di previsione 2018 del Comune di Spilamberto!

fuffetta

È stata pubblicata la delibera (vedi allegato 20170083C) di presentazione del sindaco Costantini del bilancio di previsione 2018.Prima ancora che gli obiettivi e le cifre che dovranno prima passare dal vaglio del Consiglio comunale, le prime considerazioni che emergono è il basso livello di impegno che il Sindaco ci ha messo (cosa non nuova: sono mesi/anni ormai che il Nostro ha la testa non a Spilamberto).

Cosa può pensare un cittadino che legge la delibera e vede come presentazione del Sindaco alcune pagine del Giornalino comunale?

Estratto della delibera: “Il Sindaco … Illustra i contenuti del programma dell’Amministrazione Comunale avvalendosi della proiezione di slide che riproducono i contenuti di un pieghevole illustrativo che viene allegato al presente quale parte integrante e sostanziale;”

Cosa può pensare un Consigliere che vede una presentazione dell’atto più importante del Comune ridotto a due paginette di un periodico, e anche allegate alla delibera?
Forse al Sindaco è mancato il tempo per elaborare una presentazione più articolata e completa?

nutella-fuffaMa il silenzio più assordante è l’assenza di ogni riferimento al programma elettorale e al programma di mandato!!!
Allora era solo fumo!!! Invece i Consiglieri comunali e con essi i cittadini dovrebbero con forza richiamare la Giunta al rispetto degli impegni presi in campagna elettorale. L’assenza di ogni riferimento è un “illecito politico”.

Lascia poi basiti che dopo tre anni non si faccia più il bilancio annuale di restituzione ai cittadini che così bene la precedente assessora Sara Zanni aveva avviato. Oggi anche questo punto di chiarezza è sparito. Resta solo la “fuffa” del Sindaco.

Altro silenzio assordante è la mancanza di ogni numero sugli stranieri residenti; sulla popolazione anziana; sulla popolazione scolastica. Ma come, si parla di una nuova scuola e il sindaco non presenta nemmeno uno specchietto per far capire il numero di bambini residenti tra gli 0 e i 6 anni? Cioè quelli che dovrebbero andare a vivere la futura scuola media?

Altra scomparsa è l’UNIONE. Vengono descritti tutti i servizi che l’Unione eroga senza mai citare l’Unione. Viene citato solo per dire l’entità del trasferimento. Cos’è, il Nostro, visto il fallimento del progetto “fusione”, ormai si “vergogna” anche solo a citare l’Unione?

Si parla poi pomposamente del nuovo progetto di raccolta rifiuti “porta a porta” esteso a tutto il paese e non vengono mai riportati i dati dell’attuale situazione, sia al 31.12.2016 che al 30.06.2017. Come siamo messi? Siamo al 60, 65 o 70%?

Ma perché il Nostro è così allergico a dare i dati ufficiali?

festadellafuffa

Poi abbiamo il numero da vero prestigiatore o da bravo giocatore di poker:
ti parlo di turismo, eventi e cultura nascondendo tutti i fallimenti.

Riportiamo di seguito il passaggio allegato:
TURISMO EVENTI E COMMERCIO Nel 2017 è proseguito il progetto per organizzare gli eventi “green” e ridurre il loro impatto ambientale. In particolare, si è arricchito il lavoro per rendere la Fiera di San Giovanni sempre più sostenibile (dal 2016 la Fiera di San Giovanni è certificata ISO 20121). Iniziato anche un lavoro di sostenibilità su Mast Còt, in particolare per quanto riguarda la gestione della raccolta differenziata. A livello di Unione Terre di Castelli è stato attivato il nuovo portale http://www.terredicastelli.eu dedicato al marketing turistico progettato e gestito dall’Unione, che comprende anche una vetrina per gli operatori – ricettività, ristorazione, commercio, artigianato, produzioni locali. Visitatori Musei 2017: 6.174 Museo ABTM e 4.631 Antiquarium.”

 

Visitatori Musei al 30.10.2017: 6.174 Museo ABTM e 4.631 Antiquarium???

Basta andare a vedere gli allegati 5-6-7 della presentazione del bilancio 2014 per vedere la serie storica di visitatori del Museo del Balsamico e scoprire che tra il 2008 e il 2013 i visitatori sono sempre stati tra gli 8.000 e i 10.000 all’anno!

E oggi il Sindaco scrive 6.174 visitatori al Museo del Balsamico al 30.10.2017, che significherà arrivare a fatica a 7.000-7.500 al 31.12?

E per l’Antiquarium la serie storica tra il 2011 e il 2013 vede un numero di visitatori compreso tra 5.000 e 8.000. Quest’anno, al 31.10 sono 4.631?

Ma non è il nostro Sindaco anche l’Assessore al Turismo dell’Unione?

Non è lui che ci dovrebbe dire le ricadute sul nostro territorio dell’EXPO 2015? Visto che queste ricadute si vedono a Bologna, a Modena, a Maranello, a Sassuolo?
Non è lui che ci dovrebbe dire le ricadute sul territorio delle iniziative (quali poi?) che ha messo in campo in questi tre anni?

Cosa poi dire del “mast còt” che il nostro ha trasformato in una “simpatica” fiera dello “street food”? Distruggendo anni di impegno per farla diventare un riferimento provinciale per il Balsamico?

Poi ci meravigliamo se Spilamberto non è più la capitale dell’Aceto Balsamico Tradizionale?

Semplicemente Costantini ha distrutto molto di quanto costruito dagli anni 60 a oggi. Complimenti!!!

Proprio un vero Spilambertese!!!

 

Informazioni su Condividere Spilamberto

Spilamberto,Cittadinanza Attiva
Questa voce è stata pubblicata in cittadinanza attiva, istituzioni, locale e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...