Il Sindaco distratto, forse perché oberato dal lavoro, si è lasciato sfuggire la mostra sui longobardi

tesoro spilamberto

Curiosando nella rete per vedere quali eventi meritano una visita nell’immediato futuro, siamo incappati nella pubblicità di una formidabile mostra “Longobardi. Un popolo che cambia la storia”, a Pavia dal 1^ settembre al 3 dicembre- Poi farà tappa a Napoli e successivamente all’Ermitage di San Pietroburgo.

I lanci d’agenzia illustrano sommariamente questo evento veramente epocale, che raccoglie reperti da 80 diversi siti e comuni, in grandissima parte italiani. Ricordando la bellissima mostra del 2010 a Spilamberto “Il tesoro dei Longobardi”, in cui sono stati esposti dei pezzi di enorme interesse, tra l’altro simili e anche più belli di alcuni tra quelli ospitati a Pavia, abbiamo subito immaginato che anche il Comune di Spilamberto comparisse tra i prestatori. Invece, purtroppo, nulla. (vedi pagina 19 dell’abstract : http://www.mostralongobardi.it/site/home/area-stampa.html)

Tesoro spilamberto due

Il nostro sindaco Costantini è anche assessore a Cultura e Turismo per l’Unione Terre Castelli, quindi è doppia la responsabilità degli appuntamenti realizzati su questo tema, ma soprattutto di quelli mancati come questo, molto grave, della mostra di Pavia. Non c’era bisogno di inventarsi nulla, bastava aver consolidato in questi anni del suo mandato, relazioni culturali e di collaborazione per valorizzare ciò che già era stato fatto. Invece, purtroppo, nulla. D’altra parte se rileggiamo anche solo una parte di ciò che si era impegnato a fare in ambito di turismo territoriale il nostro sindaco, con il suo programma ufficiale di mandato 2014/2019 “Organizzarsi immediatamente per poter entrare a far parte, come paese e come imprese del territorio, nei progetti già avviati o in fase di avvio, in vista dell’Expo 2015. Considerato che è già stato deciso che la Ferrari e l’aceto balsamico rappresenteranno la Provincia di Modena all’evento, per cui Spilamberto ha diritto a pieno titolo di esserne protagonista. Sburocratizzare e gestire progetti a favore dei flussi turistici che ne deriveranno, in modo da essere pronti, ma soprattutto di poter godere al massimo dei benefici economici sul nostro territorio di questo evento che sarà una vetrina mondiale per la nostra economia, la nostra arte e la nostra cultura” (pag. 10 del Programma di Mandato 2014/2019 http://www.comune.spilamberto.mo.it/allegati/6969/20140068C.PDF) c’è da farsi cadere le braccia.

tesoro tre

In occasione di EXPO, siamo rimasti completamente tagliati fuori, in occasione della più importante mostra sui Longobardi …pure. E’ perfino riuscito a perdere lo IAT (Ufficio di informazione Turistica) che già c’era, ha rinunciato alla destinazione di Santa Maria degli Angioli come polo museale. Ecc.

Mestamente, invitiamo comunque tutti gli spilambertesi e le varie migliaia di visitatori che ne avevano fatto la loro meta, a godersi quella di Pavia. Ne vale la pena (per info: http://www.mostralongobardi.it/site/home.html)

 

 

 

Informazioni su Condividere Spilamberto

Spilamberto,Cittadinanza Attiva
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...