Spilamberto, il cortile della scuola “desolato”. Il Sindaco ha la motosega facile.

cortile scuola uno

Le immagini parlano da sole. Il cortile della scuola, da oggi e per molti anni, avrà l’aspetto che mostrano queste foto, una desolazione! Il Sindaco dichiara che verranno messi a dimora nuovi alberi (!) ma ci sarà pure un motivo se perfino un privato cittadino, quando deve abbattere un albero ad alto fusto del proprio giardino, deve chiedere l’autorizzazione al Comune. Questo motivo sta nel fatto che le piante antiche sono considerate un bene pubblico, per ovvi motivi che, siamo certi, il Sindaco conosce! Perfino quelle private, lo ripetiamo, sono soggette a controllo e tutela! ora, che sia proprio il comune ad abbattere le proprie, cinquantennali, situate in un luogo pubblico come una scuola, è davvero il colmo.  Dichiara ( Vedi sotto) il Sindaco, consumato politico, che la decisione è stata presa con la scuola ed i genitori, strumentalizzando gli uni e gli altri e stemperando così le responsabilità che gli competono.
Costantini ha già “desolato” il parcheggio antistante la caserma dei carabinieri, radendo al suolo un serie di alberi, lì a memoria d’uomo. Voleva “accoppare” gli alberi di piazzale Rangoni , ma lo hanno fermato oltre mille firme di cittadini di Spilamberto, che le hanno in parte  salvate.
Eppure continua. Gli alberi vivi costano all’amministrazione in attenzioni e manutenzione. L’aria, anche a Spilamberto, è sempre più irrespirabile ma intanto si sopprimono alberi.  E’ davvero paradossale che una giunta, tutto sommato, giovane, che dovrebbe essere sensibilissima al tema dell’ecologia, nei tre anni di sua attività sia riuscita ad ottenere un saldo negativo tra gli alberi piantati e quelli estirpati. E non ci si venga a dire che facciamo polemica per “due piantine”!   Se non si condivide il rispetto per i beni ambientali di cui già disponiamo, è difficile sperare  in politiche ambientali efficaci.

cortile scuola duecortile scuola 3

cortile 4

Informazioni su Condividere Spilamberto

Spilamberto,Cittadinanza Attiva
Questa voce è stata pubblicata in ambiente, locale e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...