Spilamberto: 375 cittadini chiedono sicurezza. La politica li deve ascoltare!

polizia municipale

Pubblichiamo volentieri il comunicato, che condividiamo,  di Spilamberto No fusione. Buona Lettura CS

375 cittadini firmano una petizione in cui chiedono all’Unione di promuovere sicurezza.
I cittadini firmatari chiedono in specifico che vengano istallati varchi elettronici e telecamere intelligenti nei punti strategici delle strade per controllare/registrare chiunque passi e scoraggiare così i malviventi; chiedono che il Comune di Spilamberto riacquisti la competenza ( Ora dell’Unione) su sicurezza e polizia municipale ed esca quindi dal Corpo dell’Unione ed assuma (come ha fatto il comune di Modena) tutti i vigili che ci spettano.
Si sottolinea che le firme sono state raccolte nel corso di tre banchetti in piazza, della durata di un ora ed attraverso alcuni moduli volanti, quindi in modo non sistematico e sporadico.  Queste firme, quindi, sono il segno che il problema è davvero molto sentito.
Le firme erano un’azione , tra tante, del Comitato no fusione, cui vanno aggiunte le due serate d’ascolto organizzate sul tema: una a San Vito e l’altra in centro paese; la lettera aperta inviata ai consiglieri comunali di Spilamberto ed un congruo numero di post condivisi sui social. Insomma, abbiamo creato una vera e propria Campagna per la Sicurezza.
Attraverso la nostra campagna abbiamo colto allarme, preoccupazione ed avvilimento da parte dei cittadini ed abbiamo ben compreso che affidare all’Unione tutta la politica della sicurezza è stato un grave sbaglio. l’Unione non ha fatto alcuna politica della sicurezza, mentre i comuni viciniori mettevano in atto strategie ed altro. Nulla di nulla se non telecamere spente ( Cfr Adani Roberto ex sindaco di Vignola). Questa è la dimostrazione che non sempre accentrare aiuta i cittadini, poiché è incontrovertibile che in questo caso si sia notevolmente peggiorato la qualità della loro vita, costringendoli a vivere nell’insicurezza.

polizia municipale 2

Vantiamo però già alcuni risultati. Ad un mese dall’ avvio della nostra campagna, a Spilamberto si sono viste girare automobili della polizia municipale, la giunta unionale ha avviato le operazione per dotare i comuni di telecamere intelligenti, dato avvio a gruppi di vicinato ed annunciato l’assunzione di agenti di polizia municipale. Tutti i programmi dei candidati a sindaco di Vignola e Castelnuovo, infine, hanno messo in campo proposte sulla sicurezza e tutti chiedono che la polizia municipale stia nel territorio.
Il comitato Spilamberto no fusione è un movimento di cittadini bipartisan ed ha come fine la tutela della comunità di Spilamberto. Il Comitato non è una forza politica, e ritiene un successo che l’establishment politico faccia il proprio dovere ed assuma il problema della sicurezza, dopo un silenzio pluriennale, cercando soluzioni. Altresì, si è dimostrato che non sempre costruire politiche della sicurezza su un’area vasta aiuta i cittadini, spesso invece questa scelta esaspera solamente il loro senso d’abbandono.
Il comitato, pur soddisfatto dagli esiti della campagna sulla sicurezza, continuerà a pungolare e vigilare .
Comitato Spilamberto No Fusione

polizia municipale 3

 

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...