Spilamberto. Le primarie del PD(R)  non sono andate bene, ma Costantini entra nei giuochi della politica nazionale.

 

primarie spilla

Foto topica Primarie 2017 , seggio Ercolano

 

Portare a votare 1.820.000 persone, pur non essendo lo stesso risultato della precedente consultazione (avendo  perso 1.140.000   partecipanti ed aver dimezzato i voti in Emilia, Toscana, Umbria e Marche)  è  comunque un bel risultato.

Serve, perciò,   rispetto sia per i volontari che per gli elettori che hanno espresso il loro parere democratico.

E’ evidente che Renzi con questo plebiscito/congresso  prova ( E ci riesce) a rilegittimarsi un po’ dopo il tonfo del referendum costituzionale. Ha preso, dato ufficiale, il 69% dei consensi. Sarà ora, dopo aver accompagnano alla porta Bersani, Speranza e Rossi,  alla guida  di  un partito abbastanza solido , più omogeneo, ma anche più piccolo e isolato, purtroppo inviso a molti, con un futuro completamente legato a quello della sua leadership ( Ricorda Craxi: molto amato dai suoi ed inviso al resto degli italiani). Insomma, ora il PD sembra  una Margherita un po’ più grande e sempre meno di sinistra. Ci sarà, perciò,  meno spazio per chi  di sinistra lo è, in quella compagine .

Le primarie del PD a Spilamberto  sono andate male. Primarie 2017, gli  elettori sono stati 782, rispetto alle  precedenti primarie  del 2013 (Votanti  1630)  gli elettori sono calati di 848 unità, più che dimezzati. Il plebiscito interno pro Renzi (quasi l’ 80 per cento di preferenze) è evidente.

Se sottraiamo dai  782 elettori del 2017 i 166 elettori di Orlando ed Emiliano, i renziani doc  a Spilamberto sono 616 .   Se compariamo con le  Primarie ( comunali) del 2014 le attuali primarie 2017, notiamo che   gli elettori (che furono 2032)  sono calati di 1240 unità.

Altro dato: gli iscritti al PD a Spilamberto sono 205, veramente pochi, rispetto al migliaio di prima e sono in prevalenza anziani.

Più che esultare, c’è da riflettere e non solo per Spilamberto, anche per  Modena e per  le regioni centrali ove i votanti si sono dimezzati. Non pare, perciò,  che il partito di Renzi sia in buona salute, anzi.

Una possibile  novità per noi Spilambertesi. Il sindaco Costantini sta entrando nel giuoco duro  e si sta lanciando nella politica nazionale. Grazie a questo Congresso   è  diventato membro dell’Assemblea Nazionale  e si lamenta perché la zona di Vignola non ha rappresentanza politica ( Si è dimenticato del Senatore Stefano  Vaccari, ma fa lo stesso). Questo  sembra un modo elegante per predisporre le carte per candidarsi a deputato il prossimo anno. Se ciò sarà, non  sarà una partita facile. I sondaggi, poi,  non sono favorevoli al PD. Non ci sarà  premio di maggioranza previsto dal Porcellum. Quindi i posti reali saranno di meno per il combinato disposto di “meno voti e niente premio”.

 Gli aspiranti sono tanti ed  Il rischio  che alla fine ci siano più candidati potenziali che elettori è reale.  Vedremo!!

primarie anziani

 

 

 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in locale, nazionale, politica e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...