Nasce il coordinamento dei comitati e dei cittadini dell’Unione Terre di Castelli No fusione dei comuni

identità

Di seguito il comunicato stampa del coordinamento No Fusione. Buona lettura CS

Coordinamento dei comitati e dei cittadini dell’Unione “No Fusione dei Comuni”

Si sono riuniti i comitati No Fusione di Spilamberto, Castelnuovo, Marano e Vignola per valutare lo studio di fattibilità per la fusione dei comuni affidato a Nomisma.

Lo studio di Nomisma è  deludente poiché i dati  sono incerti e in buona parte incomprensibili e prendono  in esame ipotesi impossibili, infatti  ben quattro comuni (Savignano, Guiglia, Zocca e Montese) hanno dichiarato a vario titolo la loro indisponibilità a questa avventura.

Per esemplificare la fumosità dei dati forniti da Nomisma, non comprendiamo, ad esempio, come sia possibile in caso  di fusione di  Castelnuovo, Spilamberto e Castelvetro  (37.822 abitanti !) avere una previsione di risparmio pari ad 88,4€ pro/capite visto che questi risparmi comprendono  servizi già gestiti dall’Unione: Polizia, Istruzione e  Nido per un totale di 60,9€ che rappresentano il 69% del totale. Ci chiediamo  come si possa risparmiare quasi un 70% su funzioni già condivise in Unione, poiché su questi servizi è come se i tre comuni fossero già fusi. Siamo oltre agli atti di fede!!!

 In sintesi  permane solo   l’ipotesi di Nomisma  di creare un comune carrozzone tra Castelnuovo, Castelvetro e Spilamberto   e quella avanzata da Smeraldi di fare una fusione tra Vignola e Marano proposta che non ha mai avuto smentita ufficiale dal Sindaco di Marano.

Altra ipotesi, però, caldeggiata anche da  Nomisma è quella  di lavorare per migliorare l’Unione.

Alle prossime elezioni comunali di Vignola e Castelnuovo   chiederemo  ai candidati sindaco che non si perda  tempo e si lavori per dimagrire  l’Unione, riducendo alla metà le attuali  Convenzioni.

Chiederemo  ai candidati sindaco di abbandonare ogni ipotesi fusionista. E’ nostro intento, infatti,  invitare  i cittadini a non votare per  coloro che vogliono proseguire sulla fusione dei Comuni.

Si è inoltre dato vita ad un coordinamento  dei comitati e dei cittadini dell’ Unione Terre di Castelli contrari alla fusione.

 

 

 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...