E Mirella col sorriso picconò il (non) bilancio Comunale di Spilamberto

lente-4

Molto precisa e ben argomentata la requisitoria di Mirella Spadini di sinistra unita  presso il consiglio comunale. Un intervento di merito dettagliato ed utile per comprendere la condizione del nostro paese. Buona  Lettura CS

Segue testo

Spilamberto 30 gennaio 2017: Consiglio per l’approvazione del Bilancio Preventivo 2017

È questa la terza volta che sono invitata, anzi tenuta, a dare un contributo della lista (Uniti a Sinistra per Spilamberto e San Vito) per la quale sono stata eletta in consiglio, sul bilancio. Noi per questo bilancio abbiamo deciso di NON presentare emendamenti. Potevamo proporne? Certo! E perché mai non esercitare questo diritto? Semplice: perché finora le proposte avanzate dalle minoranze sono state totalmente inascoltate.

lente-due

Siamo a metà mandato e, benché fosse atteso e sia stato richiesto in più occasioni, non è stata prodotta dalla maggioranza un’attenta analisi su quanto era contenuto nel Programma di mandato e sulle cose realizzate in questi due anni e mezzo, che a nostro avviso sono pochissime!

Probabilmente la maggioranza l’ha fatto, ma non pubblicamente; immaginiamo che sia perché sarebbe piuttosto complicato motivare il gap tra quanto annunciato, prima in campagna elettorale e poi nel Programma di Mandato, e quanto, di realizzato, i nostri concittadini di Spilamberto possono vedere con i loro occhi.

Questa difficoltà nei rapporti tra l’Amministrazione e la cittadinanza si misura anche nelle pochissime occasioni di ascolto, di incontro e di confronto attivo tra il Sindaco, la Giunta e la cittadinanza. Probabilmente il Sindaco ha preso atto che la democrazia partecipata e l’ascolto dei cittadini, singoli o organizzati, è un compito difficile che richiede umiltà, tempo e impegno. E’ molto più semplice stampare e diffondere periodicamente degli accattivanti pieghevoli peraltro di difficile lettura.

Dobbiamo, per correttezza, dare atto che alcune cose positive sono state fatte e ci teniamo quindi a esprimere il nostro apprezzamento per i risultati della lotta all’evasione fiscale che ci auguriamo proseguano anche nei prossimi anni.

Altri due investimenti, tra quelli che hanno trovato attuazione, che abbiamo apprezzato e condiviso sono quelli per la sicurezza scolastica e per la manutenzione del cimitero storico.

lente-3Veniamo però ora a esaminare quelle che riteniamo le principali proposte per il bilancio 2017.

Ci viene detto che in primavera, finalmente, vedremo il termine dei lavori di riqualificazione del piazzale antistante la Rocca Rangoni. Benissimo, ma non possiamo dimenticare che a causa della scelta di modificare il progetto originario l’opera, respinta poi dalla Soprintendenza, verrà terminata con parecchi mesi di ritardo e che i lavori sono stati affidati in tutta fretta e con un bando al massimo ribasso.

Ci auguriamo che ciò non si riveli un’ulteriore motivo di disagio per i cittadini.

Abbiamo anche molti dubbi sulla concreta utilità e sulla fruibilità da parte degli spilambertesi della “Casa delle Culture e delle Arti” che si propone di realizzare nella ex chiesa di Santa Maria. Non abbiamo notizia di percorsi partecipati o di una progettazione comune con le Associazioni del territorio su come utilizzare poi questi spazi, probabilmente l’esperienza della nostra giovane Giunta è sufficiente a garantirne la riuscita.

Il rischio è però di ricavarne un bel contenitore che sarà costoso da gestire e che sarà utilizzato pochissimo.

Sulle politiche ambientali poi, a parte 2 interventi condivisibili su strutture pubbliche per la rimozione dell’amianto, non ci pare proprio siano state messe in campo idee né tantomeno risorse.

Sulla raccolta dei rifiuti la situazione è praticamente ferma al 2014 con Hera che continua a gestire il servizio senza gara in regime di proroga da anni. Chiediamo al Sindaco: Cosa ha fatto la nostra Amministrazione per contrastare ad ATERSIR questa ulteriore proroga?? Quanto dovremo ancora aspettare per avere un sistema di raccolta dei rifiuti che faccia spendere meno alle famiglie e alle imprese attraverso la tariffazione puntuale come più volte promesso??

Verde pubblico e degrado ambientale, solo tante parole e piccole iniziative, vedi sempre di più l’abbandono di rifiuti (bottiglie cartacce sacchetti di plastica e altro) ai bordi delle strade del paese e nelle vie principali, via Modenese, via Vignolese, via per Castelnuovo Rangone, e la via che arriva da Altolà.

Sono stati assegnati, ormai due anni or sono, da Fondazione di Vignola finanziamenti per la realizzazione di orti urbani nel Parco di via Malatesta, poi trasferiti, per difficoltà organizzative, al Parco della Pace, ma nulla si è visto neppure lì.

Pare che dietro le frequenti promesse ci sia un puntuale deficit di capacità organizzativa.

Nel parco della Rocca non è ancora stato realizzato un punto ristoro da affidare a un operatore tramite gara o a una associazione di volontari che potrebbe gestirlo almeno nel periodo estivo.

Non risulta che sia stato realizzato il collegamento Parco della Rocca con percorso natura parallelo fiume Panaro.

E non si ha la minima idea su quando saranno trasferiti nella Rocca il Museo dell’Aceto Balsamico, biblioteca, caffè e IAT.

Abbellimento ingressi paese e rotonde, tramite accordi con privati: qualche chiacchiera in Commissione e anche qui nulla di fatto…

Piccoli interventi per la salute dei cittadini come attrezzare con piccoli attrezzi ginnici i percorsi pedonali e ciclabili, in prossimità o all’interno dei parchi … neanche le chiacchiere in Commissione.

Per fortuna non si è ancora provveduto a trasformare Via Roncati in piazza …

Favorire l’internazionalizzazione delle imprese anche con appositi corsi … Rilanciare agriturismi, riqualificare i parchi comunali … Direi che siano bei sogni ma da questo alla loro realizzazione!

A parte la partecipazione a un bando per avere finanziamenti per la mobilità sostenibile non sono state avviate nuove politiche attive e di coinvolgimento della popolazione per la riduzione della Co2.

Non sono state messe a punto opere attinenti la sicurezza delle persone e delle cose. Servono opere pubbliche sulle strade, per la sicurezza dei cittadini: – Ciclo-pedonale tra San Vito e Settecani. – Messa in sicurezza incrocio Via Santa Liberata e Via Montanara e di lunghi tratti della viabilità periferica. – Protezione delle isole di conferimento rifiuti sulle strade provinciali.

lente-uno

Il bonus derivante dalla estrazione degli idrocarburi continua a essere dato a pioggia a tutte le famiglie, per figli studenti e non per reale necessità di spostamento e senza tener conto del reddito, modalità della quale abbiamo sempre lamentato la mancanza di equità, e quindi rinunciando a utilizzare queste risorse per sostenere realmente la mobilità sostenibile.

Non condividiamo lo spostamento dal centro storico della scuola media: moltiplicare le sedi scolastiche comporta grandi dispendi di energie, anche per il successivo mantenimento delle stesse. La programmazione degli edifici scolastici deve essere sviluppata in considerazione di lunghi periodi (abbiamo in provincia esempi di scuole belle e ben realizzate dismesse per mancanza di scolari) e peraltro ha molto l’aria di essere l’avvio della prossima campagna elettorale. Certamente non può essere la vicinanza agli impianti sportivi una motivazione sufficiente a giustificare la costruzione di una scuola.

Per questi sarebbero invece da programmare spogliatoi e servizi, insufficienti per l’attuale attività dell’unico centro sportivo del paese, visto che si pensa di utilizzare la nuova tenso-struttura per diversi gruppi, palla volo, calcetto, palla canestro, e altro.

Ci pare sia questa una Amministrazione capace di far pubblicare articoli roboanti sui quotidiani locali e di realizzare volantini, a spese dei cittadini, un’Amministrazione che sa fare promesse salvo poi non riuscire a dar seguito a tali promesse. Un’Amministrazione che fonda il suo rapporto con i cittadini sul dire anziché sul fare e che basa il suo programma sull’apparenza anziché su una coerente capacità di produrre risultati utili.

 

Questa voce è stata pubblicata in istituzioni, locale e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...