Formalizzato il comitato Castelnuovo/Montale No Fusione

fusione-no

Comunicato Stampa

Siamo un gruppo di cittadini di Castelnuovo  e Montale  contrari alla fusione del comune ed alla sua liquidazione, persone con storie umane, professionali e politiche distanti, che hanno messo da parte le loro diversità per valorizzare ciò che li unisce, il senso civico di appartenenza alla comunità  di  Castelnuovo e Montale.

Abbiamo presa visione  dello studio di Nomisma e non  ci convince l’ipotesi  di creare due Super Comuni (Spilamberto, Castelvetro e Castelnuovo Rangone) ed un altro (Savignano, Vignola e Marano).

Verranno  proposti due  SuperComuni attorno ai 40 mila abitanti, proprio la tipologia che costa di più, che è meno efficiente e che ha le tasse più elevate, come si vede dagli studi del Ministero degli Interni e della Regione Emilia-Romagna.

Votare l’opzione di studiare i supercomuni  significa di fatto dichiararsi, a scatola chiusa, a favore della fusione figlia di un paradosso, perché la legge relativa alle fusioni era rivolta ai Comuni piccoli.  In Unione Terre di Castelli, invece, si lasciano aperti i piccoli Comuni e si aggregano quelli che gli autorevoli studi già citati ritengono ottimali, cioè esattamente i nostri Comuni. Avremmo due “Megacomuni” lontani dai cittadini e sotto di loro 6 Municipi  che non conteranno nulla.

Esprimiamo  il nostro dispiacere perché altre erano le convinzioni che si erano tratte dalla discussione in Consiglio Comunale, ovvero che si lavorasse per migliorare l’Unione. Siamo  pertanto preoccupati e convinti che la perdita dell’ autonomia comunale sia svantaggiosa per i nostri concittadini e possa produrre sfilacciature in   comunità coese e solidali  come le nostre.

Per questo decidiamo  di dare vita ad un comitato per il no alla fusione del Comune di Castelnuovo.

Il comitato avrà il compito , attraverso banchetti in piazza, iniziative pubbliche e raccolte firme , di sensibilizzare  i cittadini sui danni che subirebbero  di fronte ad una fusione. Ci stiamo  preparando, così, al referendum consultivo  per dire No alla fusione/liquidazione del Comune.

Tutti i cittadini di Castelnuovo e Montale  possono aderire al comitato  e siamo certi di avere dalla nostra la stragrande maggioranza dei cittadini.

I proponenti del comitato Castelnuovo/Montale  No Fusione:

Claudio Botti. Giancarlo Cini, Eleonora Cini, Ermete Sabbatini,  Giacomo Torricelli, Mario Simonini, Patrizia Garbesi, Claudio Barbieri

Svolgono la funzione di Portavoce Giacomo Torricelli  e Claudio Botti

 

Questa voce è stata pubblicata in istituzioni, locale e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...