Il PD critica lo studio di fattibilità di Nomisma e chiama in causa Smeraldi

schettino tre

Pubblichiamo il Comunicato del PD  Terre di Catelli   sullo studio per la fusione dei comuni, definito “lacunoso”   e, dicono  pure( Vedi foto sotto che li smentisce), che lo studio riguarda anche il miglioramento dell’l’Unione. Buona lettura .CS. testo

Il Pd delle Terre di Castelli, vista la prima bozza dello studio di fattibilità sulle varie ipotesi di fusione dei Comuni interessati e di miglioramento dell’attuale Unione elaborato da Nomisma, evidenzia come siano presenti alcune lacune che rendono difficile una lettura esaustiva dei diversi scenari.

Pertanto chiede al sindaco Smeraldi, che nell’Unione Terre di Castelli detiene la delega allo studio di fattibilità, di sollecitare, nelle sedi opportune, un’integrazione e un approfondimento dello studio fin qui svolto.

Ecco la nota del Pd Terre di Castelli:

“Nei giorni scorsi è stata consegnata la prima bozza dello studio di fattibilità sulle varie ipotesi di fusione dei Comuni interessati e sul miglioramento dell’attuale Unione. A breve, nelle prime settimane di settembre, è’ previsto un incontro con Nomisma per analizzare nel dettaglio i contenuti dello studio. Da una prima lettura dei documenti, tuttavia, è possibile constatare come l’esposizione delle varie ipotesi in campo, benché intellettualmente onesta e comprensiva di vantaggi e criticità di ogni tipo di scenario studiato, presenti al tempo stesso diverse lacune, e che tali mancanze rendano difficile una lettura esaustiva dei diversi scenari da parte di amministratori e cittadini. Ad esempio, il parametro utilizzato nello studio per elaborare le valutazioni economiche sulla spesa dei comuni coinvolti è il benchmark nazionale, quando sappiamo che la nostra realtà è molto più avanzata, soprattutto nell’erogazione dei servizi, rispetto a comuni meno virtuosi che concorrono a costituire il parametro nazionale. Per quanto concerne la parte sul miglioramento dell’attuale Unione, rileviamo che alcune questioni dovranno essere meglio chiarite ed approfondite, come ad esempio i criteri da seguire per l’armonizzazione dei vari regolamenti presenti nei diversi Comuni. Ci siamo sentiti ripetere più volte che lo studio non avrebbe riguardato il miglioramento dell’attuale Unione e che sarebbe stato esclusivamente pro fusione. Alla luce dei primi risultati possiamo affermare a ragion veduta che è stata dedicata l’attenzione richiesta anche all’attuale Unione (ferme restando le lacune evidenziate). Lo scopo di tale studio è stato, per noi, sin dall’inizio quello di analizzare possibili scenari futuri per i nostri territori con il fine unico di garantire, nel tempo, quella qualità della vita che ne è tratto distintivo.

Per questo chiediamo, innanzi tutto, che alcuni aspetti della ricerca vadano maggiormente approfonditi, per poter ottenere quei dati necessari a una corretta valutazione delle ipotesi in campo da parte dei cittadini e delle forze politiche.

Il Partito democratico delle Terre di Castelli, alla luce degli evidenti margini di miglioramento che lo studio offre, chiede pertanto al presidente Smeraldi – che detiene in Unione la delega allo studio di fattibilità – di farsi carico delle osservazioni critiche finora emerse e di sollecitare, nelle sedi opportune, un’integrazione e un approfondimento dello studio fin qui svolto. In ogni caso, solo dopo l’incontro con Nomisma e l’analisi più approfondita dei dati, anche alla luce delle critiche sollevate, sarà possibile svolgere una compiuta valutazione”.

schettino

Nota di redazione del blog uno

Anche il PD critica le bozze dello studio di fattibilità di Nomisma sulla fusione dei comuni, è una notizia importante come il rinvio della decisione definitiva nel merito, da parte dello stesso PD.

Nota  di redazione del blog  due

Il comunicato (e lo diciamo con un benevolo sorriso) ha alcuni tratti tartufeschi, sembra di sentire  Schettino, comandante della Concordia, dopo il disastro quando,  ineffabile, sostenne che la colpa  “era del timoniere” ( Smeraldi-che detiene la delega allo studio di fattibilità). La delega è di  Smeraldi , è il presidente ci mancherebbe, ma è incontrovertibile che a volere la fusione sia soprattutto un pezzo del PD ( Vignola, Umberto Costantini).

Nota di redazione  del blog tre

Nel comunicato si sostiene che quello di Nomisma  è uno studio anche per migliorare l’Unione. ecco il link del materiale , come si legge l’Unione ha  poco spazio ed è marginale nello studio (d’altra parte come abbiamo sempre sostenuto, l’incarico a Nomisma è per la Fusione!), sembra questa dell’Unione una foglia di fico che politici scafati utilizzano per non legare il proprio nome  alla Fusione, nel caso i cittadini non la gradiscano, ma tant’è , c’è chi crede all’ esistenza delle Sirene… va bene così, tanto la gente sa leggere!

A Questo proposito ( Comunicato PD)  leggi l’ultimo post di Tedeschi ( Lista di Savignano )

atto finale fusione

LO studio di fattibilità per “Migliorare l’Unione” :))

 

 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in istituzioni, locale e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Il PD critica lo studio di fattibilità di Nomisma e chiama in causa Smeraldi

  1. NOMISMA è un gruppo di persone VICINO al PD. Il PD finanzia NOMISMA e NOMISMA offre, a cro prezzo, consulenze. Tali consulenze, garantiscono al PD, un GROSSO GUADAGNO……ora , la SCATOLA CINESE è fatta!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...