Fusione, Montese si chiama fuori e “smonta” i conti di Nomisma.

montese trePubblichiamo (sotto in PDF)  la lettera del sindaco di Montese che si chiama fuori dal progetto di Fusione.  Tutto ciò a seguito  dal fatto che Nomisma ha iniziato  a proporre delle bozze di studio di fattibilità sulla Fusione ( Almeno  tre stesure diverse) che hanno creato  notevoli perplessità.

Da queste bozze emerge una proposta difforme dal  mandato  inziale ( fondere i nove comuni), nonostante il capitolato con Nomisma (a questo proposito  cosa potrebbe dire la Corte dei Conti?). Le nuove proposte sarebbero :

1) Montese con Zocca

2 Savignano, Vignola e Marano ( Ma Savignano ha già detto di non essere interessato!!)

3) Spilamberto, Castelnuovo e Castelvetro

Il Sindaco di Montese nella sua missiva,  con eleganza istituzionale, spiega  ed argomenta perché Montese si tira fuori.  Nell’allegato  segue poi  un’altra lettera del 9 di luglio,  sempre dello stesso Sindaco, che fa riferimento ad una riunione (?) del 5 luglio 2016 ed  infine  segue una relazione del responsabile del servizio finanziario  del comune di Montese da cui si evince  che i conti  sono tanto, ma tanto, strampalati .

Montese

Purtroppo  i dati che riguardano  gli altri comuni, non sono da meno ( Vedi altro post di questa settimana).

Per spiegare meglio estrapoliamo un pezzo della relazione   del ragioniere Capo. Testo di cui consigliamo la lettura!

Leggi

… In conclusione

Sulla scorta del dettaglio esposto e delle valutazioni effettuate formulo alcune valutazioni:

  1. è opportuno riposizionare le valutazioni sella spesa pro capite del Comune di Montese;
  2. la valutazione del risparmio pare eccessivamente ottimistica;
  3. il benchmark di riferimento utilizzato non tiene conto delle specificità territoriali (ampiezza del territorio, lunghezza delle strade, territorio montano e freddo, lontananza dai centri più vicini): sarebbe opportuno, ove possibile una valutazione indagando un cluster più specifico; i problemi logistici potrebbero inoltre incidere significativamente anche sulla disponibilità di acquisto di forniture sul mercato;
  4. alcuni elementi costituiscono spesa oggettivamente incomprimibile (interessi su mutui contratti): altri costituiscono spesa difficilmente comprimibile sulla base di valutazioni organizzative (mantenimento del livello di servizio minimo sul territorio); 5. la spesa classificata come teoricamente comprimibile è una categoria residuale rispetto alla spesa rigida: l’indicazione fa riferimento al fatto che non esistono vincoli contrattuali alla sua riduzioni o dimensionali: ciò non significa che sia azzerabile o riducibile semplicemente con una fusionei;
  5. l’analisi completa dovrebbe essere condotta congiuntamente al Comune di Zocca.(…) Rimango a disposizione per qualsiasi chiarimento e per eventuali approfondimenti.
  6. Montese due

Che la bozza dello  studio presentato sia scadente, quindi, pare  evidente.

Nella registrazione della commissione intercomunale che gira in rete, il sindaco di Montese fa  poi notare che la fusione di Zocca e Montese porterebbe un risparmio di 800.000€ , ma egli  afferma di spendere, già ora, 1/10 di quella cifra ! quindi com’è possibile che risparmi 10 volte tanto ciò che già sta spendendo? gliene daranno?.

Nella commissione intercomunale del 3 agosto sulla Fusione, alcuni  sindaci hanno detto che lo studio per ora è fatto da   bozze “e non sarebbe nemmeno il caso di renderle pubbliche!” Ora, però, le bozze sono pubbliche e per fortuna! Infatti  ci corre l’obbligo di fare una considerazione: di  uno studio di fattibilità  si potrà migliorare la sintassi,  la punteggiatura, le considerazioni finali,  ma se sono sbagliati i calcoli  o le rilevazioni dei dati, allora  bisogna rifare lo studio! E’ questo il caso?

montese 4

Vediamo la situazione: Guiglia fuori, Savignano fuori ( anche se lo studio, così tanto per scherzare, lo tiene dentro) ed ora anche Montese non c’è più. Tutte le forze politiche sono contro la fusione,  il PD prima di decidere come posizionarsi si è impegnato ad aspettare la conclusione dello  studio sulla fusione e tanti del PD, soprattutto elettori, già ora non  sono convinti.  Il PD è sicuro che questa sia la via maestra  per non perdere il controllo politico del territorio? Non sarebbe meglio ascoltare i cittadini e provare a governare bene?

ECCO IL MATERIALE DI CUI SI PARLA, LEGGILO!

Comunicazione fusione dal comune di montese 02ago16 (1)

 

.

Questa voce è stata pubblicata in cittadinanza attiva, locale e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...