Elezioni: hanno ucciso l’uomo Ragno (PD) chi è stato lo si sa ( Renzi)

raggi 1Corsivo. Terminati i ballottaggi, Spilamberto Cittadinanza Attiva,  movimento civico che intende contribuire alla rigenerazione etica della politica e del senso civico, registra un cambio di paradigma.

Roma: dopo i danni che il PD   ha combinato (Processi per collusione mafiosa, licenziamento di Marino dal Notaio e via enumerando) l’elezione della Raggi era ineluttabile.

Torino: merita una notazione. Fassino aveva governato bene, eppure… la sconfitta c’è stata.  Sta a significare che il “PD contro il resto del mondo” è destinato spesso a perdere, anche in situazioni virtuose. Tutti si coalizzano per dare una lezione al PD di oggi. Non ha aiutato, a Torino, Renzi che tubava con Marchionne sostenendo che “va tutto bene”, mentre moltissimi vivono di voucher, pagano esami sanitari che prima non pagavano e vengono chiamati, da poveri, a rendere gli ottanta euro perché sono troppo poveri. Questo  fa incazzare e basta! La presenza di una lista collegata ad Airaudo (Sinistra Italiana) non ha aiutato Fassino a  vincere al primo turno. I voti di Airaudo, poi, sono andati alla Appendino. 

Milano: per il PD è stato determinante Pisapia e la dichiarazione del candidato a sindaco della sinistra  Rizzo. La sinistra che non lo voleva,  alla fine ha salvato Sala.

 Bologna il “soldato” Merola  è stato  salvato dalla coalizione civica di Martelloni (Sinistra italiana). Lo ha aiutato la Cgil, dopo la  firma di Merola al referendum contro il job act ed anche  la dichiarazione di Nadia Urbinati, che non lo aveva votato al primo turno.

Cagliari:  il vecchio cartello Bersaniano di “bene comune”  ha confermato  il candidato sindaco,  al primo turno.

appendino

Il PD perde nei ballottaggi oltre che con CDX e M5S  anche nel confronto diretto con la sinistra: Sesto Fiorentino ,Nichelino e S. Sepolcro. E’ una notizia! Sinistra Italiana Sel , Rifonda e Possibile,  se superano le loro divisioni,  possono diventare competitivi ed aspirare alla creazione di un quarto polo.

Napoli, non solo il PD non ha raggiunto il ballottaggio, dopo le vicende sgradevoli delle primarie, ma ha persino  invitato gli iscritti a votare per Lettieri! (mentre a Milano invitava a votare il sindaco per fermare le destre)

 Butta male, perciò, credere, come ha fatto Renzi, di poter sostituire i voti della sinistra con i voti del centro destra. Renzi, con queste elezioni, ha chiuso con il partito della nazione.  Quelli di destra, infatti, pur in difficoltà, non hanno alcuna intenzione di spostarsi verso il PD. Anzi disprezzano Renzi, ritenuto inaffidabile e parolaio. 

de-magistris

Occorre riflettere su Pavullo e Finale Emilia.

Finale è stato travolto dagli errori del PD e dal tira e molla su chi candidare, mentre   il comune veniva sciolto dal Prefetto per corruzione e mafia. Sono mancati i voti della lista di sinistra di Lugli (8%) anche se non  determinanti.  La consueta sicumera del PD modenese deve essere  percepita come talmente fastidiosa,  da questa area elettorale da farle preferire di sostenere nei fatti, non andando a votare, che destra e PD sono uguali. Il PD dovrebbe essere molto preoccupato di questo apparentamento.

Pavullo  merita  ancora più attenzione. Cacciata dalla giunta la rappresentante di Sel, la vice sindaca Minelli, colpevole di essersi astenuta sul PSC, con la sua lista ha ottenuto quel 15% di voti che avrebbero fatto vincere il candidato Iseppi del PD,  al primo colpo. Gli elettori, lasciati liberi dalla Minelli, non hanno votato il candidato del PD, che paga così le colpe dell’ex sindaco Canovi, oltreché tutti gli atti di arroganza,  ben documentati dai comunicati stampa del PD locale.

 

Qui almeno notiamo che il  segretario  del PD di Pavullo  si è dimesso. Non abbiamo notizie simili da Zocca, Finale e dalla segretaria provinciale.

Un esito elettorale,  quello sopradescritto che dovrebbe preoccupare il segretario PD Villa e far ragionare  anche  il sindaco PD Costantini  ed il presidente del PD spilambertese Armando Cavallieri .

Virginio-Merola

Serve al PD un radicale cambio di atteggiamento a Spilamberto, a Modena e a Roma.

Senza la sinistra il PD perde oggi i comuni, domani il paese.  La sinistra e tutte le forze politiche vanno rispettate, altrimenti la soluzione è Vignola, Zocca, Savignano e Guiglia (Dove sinistra e destra si sono volontariamente “sciolte” nel civismo e hanno scalzato il PD ), oppure  Pavullo e Finale dove ora governa la destra.

Finisce  qui l’idea di Veltroni, esasperata da Renzi, che il PD possa essere autosufficiente. In politica l’autosufficienza non esiste, senza alleanze non si va da nessuna parte. 

L’autosufficienza bipolare imposta per legge (Italicum) non può funzionare. Credere che la sinistra alla fine,  turandosi il naso al ballottaggio nelle elezioni nazionali, voti il PD a prescindere, è un altro atto di supponenza che sconsigliamo di verificare. Tanti a sinistra pensano che il PD sia un partito che ha fatto cose più di destra,  degli stessi  partiti di destra.

Cosa consigliamo agli esponenti locali e nazionali del PD .

1)    Di votare no al referendum costituzionale di ottobre. La  deforma della  Costituzione  rende, con l’Italicum,  probabile che possa vincere chiunque tranne Renzi!  Questo sì, è già evidenziato alle comunali!

2)    Renzi “divide” e quindi non è uno statista. Non ne ha imbroccata una, dovrebbe dimettersi e con un nuovo governo a tempo,  aperto a tutti, si potrebbero  fare modifiche costituzionali condivise,  anziché quelle attuali agite contro mezzo Parlamento.

 3)    A  Spilamberto, i principali esponenti del Partito, tra cui il sindaco, dovrebbero provare ad interloquire con rispetto e  lealtà con tutte le forze  di sinistra seppur modeste, costruendo  almeno un canale di comunicazione,  (magari evitando di minacciare di espellere dal PD chi partecipa ad una iniziativa di Cittadinanza Attiva, che peraltro non è un partito!)   Abbandonare  il progetto di fusione dei comuni ( Ormai molti cittadini pensano che la fusione sia un “trucco” per non perdere il potere)dando  il  segnale  di un cambio di passo che farebbe bene al PD ed alla giunta PD Costantini/Francioso

PD - Presentazione candidati elezioni amministrative

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in locale, nazionale, politica e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...